Clima: in Italia quasi 1.000 eventi estremi in soli 10 anni

Tempo di lettura: 1 minuto.

Nonostante l’aumento di fenomeni meteorologici estremi, l’Italia resta ancora sprovvista di un piano climatico. Ogni anno vengono spesi in media 1,9 miliardi per i danni, ma soltanto 330 milioni per la prevenzione.

Dal 2010 all’ottobre 2020 l’Italia ha visto ben 946 eventi meteorologici estremi, che hanno colpito complessivamente 507 comuni. I fenomeni si sono divisi tra 416 allagamenti da piogge intense (di cui 319 in centri urbani), 257 eventi causati da trombe d’aria, 35 casi di frane da piogge intense, 118 eventi da esondazioni fluviali (di cui 89 in città), 39 casi di siccità e temperature estreme, 14 casi di danni al patrimonio storico-archeologico.

Complessivamente, gli eventi hanno causato 347 interruzioni e danni a infrastrutture con 80 giorni di stop per metropolitane e treni urbani, con 83 giorni di blackout elettrico determinati dal maltempo. Gli eventi estremi hanno inoltre causato l’evacuazione di circa 50mila persone in totale, secondo il Cnr, mentre le vittime sono state 251, fa sapere l’Osservatorio CittàClima, di cui 42 soltanto nel 2019, anno che ha contato più fenomeni intensi rispetto alla media, prima del 2020.

Quest’anno si è distinto per numero di eventi meteorologici estremi ancora prima del termine, con ben 86 casi di allagamento da piogge intense e 72 trombe d’aria, in aumento rispetto agli ultimi anni. Sono state registrate poi 15 esondazioni fluviali, 13 casi di danni alle infrastrutture, 12 siccità prolungate, 9 frane da piogge intense.

Secondo Legambiente, gli eventi estremi sono in aumento in più categorie, con la tendenza a ripetersi negli stessi comuni più volte, spesso con carattere drammatico. Le ondate di calore in città sono state più intense e prolungate, come anche gli eventi alluvionali, con precipitazioni estreme, seguiti sempre più spesso da lunghe siccità.

L’incremento di fenomeni intensi in Italia ha determinato danni economici significativi: “dal 2013 il Paese ha speso in media 1,9 miliardi all’anno per riparare ai danni”, fa sapere il vicepresidente di Legambiente Edoardo Zanchini. Di contro, ha investito soltanto 330 milioni nella prevenzione, fondamentale in uno scenario in peggioramento a causa del cambiamento climatico. Attualmente, l’Italia è l’unico paese europeo sprovvisto di un piano di adattamento al clima, sottolinea Zanchini, “per cui continuiamo a rincorrere le emergenze senza una strategia chiara di prevenzione”.

Articolo di Erika del 26 Novembre 2020 alle ore 11:31

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Lunedi 18 Gennaio
Le più Calde
Località T°C
Grosseto 10°
Latina 10°
Genova
Livorno
Ragusa
Savona
Crotone
Nuoro
Napoli
Pisa
Le più Fredde
Località T°C
Potenza
L'aquila
Campobasso
Messina 10°
Roma 10°
Imperia 11°
Palermo 11°
Sassari 11°
Siracusa 12°
Trapani 12°
Domani Martedi 19 Gennaio
Le più Calde
Località T°C
Messina 10°
Fermo 10°
Nuoro 10°
Benevento 10°
Prato 10°
Ascoli Piceno 10°
Taranto 10°
Modena 10°
Pistoia 10°
Terni 10°
Le più Fredde
Località T°C
Belluno
Lucca 10°
Bologna 10°
Crotone 10°
Savona 10°
Bari 11°
Caserta 11°
Agrigento 11°
La Spezia 11°
Firenze 11°