Stop al maltempo: settimana con anticiclone e tempo stabile, ottobrata in arrivo?

La residua circolazione di bassa pressione si attarda sulle nostre regioni più meridionali provocando ancora un po’ di instabilità tra Calabria e Sicilia, con qualche rovescio su Calabria e Sicilia che caratterizza le prime ore della nuova settimana, anche se è in via di esaurimento. Nel frattempo un campo di alta pressione sta rimontando sull’Europa centro-meridionale che richiamerà verso le nostre regioni una massa di aria stabile e calda di matrice africana. Si apre per l’Italia quindi un periodo più soleggiato e molto mite con temperature in sensibile aumento soprattutto su colli e monti. Secondo i modelli successivamente una saccatura si aggirerà sul nord Europa; questo spostamento avverrà gradualmente da metà settimana coinvolgendo poi l’Italia in un ritorno di clima umido e piovoso. A risentire di questo peggioramento saranno inizialmente le regioni settentrionali con piogge che dovrebbero risultare già abbastanza diffuse nella giornata di venerdì, questo mentre al Centro ed al Sud l’anticiclone garantirà ancora sole e mitezza.

ANTICICLONE SEMPRE PIU’ ROBUSTO AD INIZIO SETTIMANA

Nella prima parte della settimana l’alta pressione continuerà ad irrobustirsi su gran parte dell’Europa centro-meridionale e sul Mediterraneo centrale, mantenendo condizioni di tempo stabile sull’Italia intera. Con la stasi anticiclonica quello che accadrà sarà la classica formazione di alcuni annuvolamenti bassi sulla Val Padana o banchi di nebbia che sporcano i cieli e si mostrano in alcuni casi molto compatti impedendo completamente ai raggi di sole di filtrare. Nuvolosità più compatta da martedì al Nord-ovest e a ridosso della fascia alpina, anche con l’arrivo di qualche pioggia su Piemonte e Ponente Ligure. Una simile situazione si osserverà anche su alcune valli del Centro Italia, come in Toscana, Umbria e Lazio, dove la settimana inizia all’insegna del tempo stabile ma non soleggiato.

TEMPERATURE IN AUMENTO, OTTOBRATE IN ARRIVO

Le correnti calde nord africane, come dicevamo in precedenza, affluiranno sull’Italia mantenendo il clima molto mite per il periodo e laddove nebbie e nubi basse non riusciranno ad ostruire l’azione del sole le temperature raggiungeranno valori notevoli durante il giorno, favorendo vere e proprie ottobrate. Saranno le regioni meridionali, le isole maggiori e quelle adriatiche a beneficiare del mite sole ottobrino, con temperature massime che tra mercoledì 21 e giovedì 22 potranno raggiungere punte di 23/25°C su Sardegna, Sicilia, Puglia, Basilicata, Marche e Romagna.

WEEKEND CON PIOGGE IN TRANSITO DA NORD A SUD

Secondo le ultime analisi modellistiche, dalla saccatura atlantica responsabile del peggioramento sulle regioni settentrionali, dovrebbe sganciarsi una piccola area perturbata. L’incertezza di questa previsione è ancora abbastanza elevata perché non sappiamo se la saccatura riuscirà a sprofondare abbastanza nel Mediterraneo. Se il Weekend sarà quindi perturbato o soleggiato dipenderà proprio da questo movimento. In ogni caso le piogge raggiungerebbero tra il sabato e la domenica anche le regioni centrali e parte del Sud. Ma seguite i prossimi aggiornamenti per maggiori dettagli.

Articolo di Gerardo Giordano del 19 Ottobre 2020 alle ore 12:00

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Mercoledi 02 Dicembre
Le più Calde
Località T°C
Rieti 10°
Lucca
Imperia
Prato
Sondrio
Ferrara
L'aquila
Pistoia
Nuoro
Genova
Le più Fredde
Località T°C
Cremona
Parma
Piacenza
Pavia
Alessandria
Lodi
Cuneo
Modena
Perugia 10°
Campobasso 10°
Domani Giovedi 03 Dicembre
Le più Calde
Località T°C
Pistoia 10°
Arezzo 10°
Avellino 10°
Potenza 10°
Perugia 10°
Rieti 10°
Enna 10°
Isernia
Nuoro
Trieste
Le più Fredde
Località T°C
Parma
Cremona
Piacenza
Pavia
Genova 10°
Prato 10°
Savona 10°
Viterbo 10°
Siena 10°
La Spezia 10°