Un’ondata di calore estremo sta attraversando l’Artico. Forte disgelo e picchi di 27 °C

Tempo di lettura: 2 minuti.

La fusione dei ghiacci artici sarà ancora più rapida, mentre si prevedono scenari critici riguardo gli incendi estivi.

L’estate è arrivata con largo anticipo in Russia, che sta vivendo un periodo di caldo anomalo e disgelo eccezionale per il periodo. L’ondata di calore sta attraversando tutta l’area dell’Artico come conseguenza di un forte sistema di alta pressione sul Polo Nord, che ha causato picchi di oltre 20 °C in alcune regioni della Siberia. Nel quadro già critico del circolo polare artico più caldo della media, le premesse per i mesi estivi sembrano poco promettenti, soprattutto riguardo al disgelo anticipato.

Nel mese di aprile le temperature nella regione polare e nell’area siberiana erano di 1,16 °C sopra la media 1951-1980, evidenzia Severe Weather Europe. Negli ultimi giorni l’alta pressione ha investito l’Artico, trasportando aria calda nel territorio russo, mentre l’aria più fredda si sta spostando verso la Scandinavia e il Nord America. Questo fenomeno causerà un ritiro della copertura nevosa molto rapida, con il risultato di un’accelerazione della fusione del ghiaccio artico, che solitamente inizia verso giugno, fanno notare gli esperti.

Anomalie termiche nella regione artica nel mese di aprile 2020. Immagine: Severe Weather Europe.

Dopo un inverno eccezionalmente mite in gran parte della Russia, le temperature sono aumentate rapidamente, soprattutto in Siberia. In alcune aree è stata registrata un’anomalia di 12 °C rispetto alla media, superando il caldo di città come Washington. Qui la media della settimana scorsa è stata di 16 °C, con un picco di 23 °C giovedì 21 maggio, mentre diverse stazioni della Siberia centro-settentrionale hanno registrato picchi di 27 °C.

Mentre la copertura nevosa si sta sciogliendo rapidamente, gli incendi sono aumentati in maniera critica, già a partire dal mese di aprile. La zona più colpita è la parte orientale della Siberia, dove peraltro si sono registrate le temperature più elevate quest’anno. Lo scenario previsto dai funzionari russi è di un’estate estremamente calda e particolarmente critica dal punto di vista degli incendi. Il paese potrebbe trovarsi a fronteggiare una situazione peggiore di quella del 2019, dove le fiamme hanno distrutto 2,8 milioni di ettari di foreste soltanto nella regione siberiana.

Articolo di Erika del 25 Maggio 2020 alle ore 19:14

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Sabato 11 Luglio
Le più Calde
Località T°C
Foggia 36°
Matera 34°
Nuoro 33°
Benevento 33°
Terni 32°
Macerata 32°
Ravenna 32°
Caserta 32°
Frosinone 32°
Latina 31°
Le più Fredde
Località T°C
Savona 24°
Aosta 24°
Belluno 24°
Vibo Valentia 25°
Genova 25°
Sondrio 25°
Livorno 25°
Cagliari 25°
La Spezia 26°
Ancona 26°
Domani Domenica 12 Luglio
Le più Calde
Località T°C
Caserta 34°
Grosseto 34°
Roma 33°
Ragusa 33°
Benevento 33°
Taranto 33°
Agrigento 32°
Sassari 32°
Enna 32°
Nuoro 32°
Le più Fredde
Località T°C
Belluno 21°
Biella 23°
Sondrio 23°
L'aquila 23°
Teramo 23°
Aosta 24°
Fermo 24°
Chieti 24°
Cuneo 24°
Varese 24°