Rapida fusione dei ghiacciai marini artici: qual è la causa?

L’andamento dell’estensione dei ghiacciai marini artici durante l’inverno appena concluso è stato fortemente condizionato dalle dinamiche del vortice polare. In breve, grazie alla costante presenza di un vortice polare poderoso, l’aria gelida è stata trattenuta alle alte latitudini favorendo la crescita del ghiaccio marino. Di conseguenza, l’estensione annuale del ghiaccio artico è risultata essere superiore a quella degli ultimi 7 anni.

L’estensione del ghiaccio artico ha un andamento periodico stagionale: durante l’inverno cresce fino a raggiungere il picco massimo nel mese di marzo e poi fonde durante l’estate raggiungendo il minino dell’estensione a settembre.

Andamento dell’estensione del ghiaccio marino artico. Fonte: National Snow and Ice Data Center

Quest’anno il picco è stato raggiunto il 5 marzo con un valore di circa 15 milioni di km quadrati, una delle maggiori estensioni degli ultimi anni. Nonostante questo aspetto, l’inizio di marzo ha fatto registrare temperature anomale soprattutto sul mare del Labrador e sul mare di Bering, dove i valori termici sono risultati superiori anche di 20 gradi centigradi rispetto alla media climatica.

Anomalia termica rispetto alla media climatica. Fonte: ClimateReanalyzer

Questa configurazione ha determinato un rapidissimo scioglimento del ghiaccio riportando nel giro di pochi giorni il valore dell’estensione a quello degli anni precedenti. L’area che sta sperimentando la fusione più rapida è proprio quella direttamente affacciata sul Pacifico, dove la temperatura registrata è stata di molto superiore alla media.

Dunque, nonostante le condizioni favorevoli alla crescita del ghiaccio nel corso dell’inverno, il dato dell’estensione torna a confermare il trend negativo degli ultimi decenni.

Articolo di Stefano Della Fera del 02 Aprile 2020 alle ore 18:50

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Martedi 02 Giugno
Le più Calde
Località T°C
Cremona 28°
Vercelli 28°
Mantova 27°
Piacenza 27°
Lodi 27°
Novara 27°
Ferrara 27°
Milano 27°
Pavia 27°
Parma 27°
Le più Fredde
Località T°C
Vibo Valentia 19°
Potenza 19°
Ancona 19°
L'aquila 19°
Savona 19°
Messina 20°
Pescara 20°
Campobasso 20°
Enna 20°
Brindisi 20°
Domani Mercoledi 03 Giugno
Le più Calde
Località T°C
Mantova 28°
Ferrara 27°
Foggia 27°
Parma 27°
Modena 27°
Bologna 27°
Cremona 27°
Rovigo 26°
Padova 26°
Piacenza 26°
Le più Fredde
Località T°C
Savona 19°
Vibo Valentia 20°
Genova 20°
Potenza 20°
Livorno 20°
Messina 20°
Ancona 20°
Brindisi 20°
Belluno 21°
Cagliari 21°