Incursione invernale nelle prossime 48 ore: netto calo termico, venti forti, rovesci e nevicate in montagna

Perturbazione nord-atlantica, accompagnata da aria fredda di origine polare marittima, interesserà la nostra Penisola nei prossimi giorni: netto calo termico, vento forte, piogge e nevicate…

Il forte campo di alta pressione di origine sub-tropicale, che sta proteggendo da diversi giorni tutta la nostra Penisola, subirà un cedimento nella giornata di domani mercoledì 26 febbraio a causa dell’ingresso di una perturbazione nord-atlantica accompagnata da aria fredda di origine polare-marittima.

Configurazione barica prevista per le ore serali di mercoledì 26 febbraio. GFS – Meteociel –

Tale perturbazione causerà un peggioramento specie sulle nostre regioni centro-meridionali con piogge e rovesci localmente anche a sfondo temporalesco e grandinigeno, un deciso rinforzo dei venti occidentali e un netto calo delle temperature rispetto ai valori attuali largamente oltre la norma. Tornerà anche la neve in Appennino fin verso i 700 mt nella serata di domani e ore notturne su giovedì. Il tutto però avrà una durata relativamente breve, in quanto già da giovedì mattina il tempo migliorerà nuovamente al centro-sud, mentre una nuova perturbazione inizierà a fare il suo ingresso al nord con piogge, rovesci e nevicate sulle Alpi localmente anche al di sotto dei 1000 mt. Tale perturbazione tenderà ad interessare anche il centro-sud tra la serata di giovedì e la prima parte di venerdì con nuove piogge e locali rovesci. Le temperature in questa seconda fase però, risulteranno già in risalita quindi si avranno nevicate in Appennino solo oltre i 1000-1200 mt, in ulteriore risalita nel corso della mattinata di venerdì.

Ma scendiamo ora nei dettagli circa la prima perturbazione nord-atlantica, ovvero quella relativa a domani pomeriggio e primissime ore di giovedì, accompagnata anche da aria fredda di origine polare marittima. Andiamo a visionare, a tal proposito, due cartine modellistiche indicanti la distribuzione termica a 850hpa (1450 mt): la prima relativa alla situazione attuale, l’altra inerente alle primissime ore di giovedì:

Distribuzione termica a 850hpa (1450 mt) relativa alla giornata odierna. ECMWF – Meteociel –
Distribuzione termica a 850hpa (1450 mt) relativa alle prime ore di giovedì. ECMWF – Meteociel –

Notiamo un calo termico, rispetto ai valori attuali, anche di oltre 10/12°C a 850hpa (1450 mt). Da rimarcare anche il netto rinforzo della ventilazione occidentale con raffiche di Burrasca Forte (ovvero raffiche fino a 80-90 km/h) sulle regioni centro-meridionali nella giornata di domani, specie nel pomeriggio e sera:

Intensità raffiche di vento a a 10 mt prevista per le ore serali di domani mercoledì 26 febbraio. Moloch – ECM – 2.5km – Consorzio Lamma –

Infine eccoci al capitolo precipitazioni…Per la giornata di domani mercoledì 26 febbraio le maggiori precipitazioni si registreranno sulle regioni centrali e meridionali e nella seconda parte del giorno. Nello specifico:

– Al nord si avrà qualche fenomeno sparso tra Veneto e Friuli e anche sulla Lombardia centro-settentrionale nella prima parte del giorno. Nevicate sulla Valle d’Aosta e aree alpine più settentrionali e di confine sia occidentali e sia orientali, mediamente intorno ai 500-600 mt ma localmente anche più in basso.

Al centro irregolarmente nuvoloso sulle regioni tirreniche con qualche pioggia mattutina. Tra il pomeriggio e la sera su Toscana centro-orientale, Marche, Abruzzo, Lazio meridionale e centro-orientale avremo un generale peggioramento con piogge e rovesci localmente anche a sfondo temporalesco, occasionali grandinate e nevicate in calo sui settori appenninici fin verso i 600-700 mt.

Al sud nuvolosità irregolare alternata a schiarite sulle regioni tirreniche nelle ore mattutine e pomeridiane, nelle ore serali peggioramento su Molise, Campania, Basilicata, Puglia centro-settentrionale, Calabria e Sicilia settentrionale con piogge, locali rovesci temporaleschi ed occasionali grandinate. Nevicate in calo sull’Appennino molisano e campano fin verso gli 800-900 mt in tarda serata, oltre i 1000 mt su Calabria centro-settentrionale, oltre i 1200-1400 mt sul nord Sicilia.

Distribuzione ed accumulo pluviometrico previsto per la seconda parte della giornata (12 ore) di domani mercoledì 26 febbraio. Moloch – GFS – 2.5km – Consorzio Lamma –
Articolo di Alberto Fucci del 25 Febbraio 2020 alle ore 20:48

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Mercoledi 01 Aprile
Le più Calde
Località T°C
Vicenza 10°
Lecce 10°
Bari 10°
Salerno 10°
La Spezia 10°
Vibo Valentia 10°
Imperia 10°
Udine 10°
Verona 10°
Bologna 10°
Le più Fredde
Località T°C
L'aquila
Parma 10°
Modena 10°
Rovigo 10°
Lodi 10°
Firenze 10°
Gorizia 10°
Brindisi 10°
Prato 10°
Padova 10°
Domani Giovedi 02 Aprile
Le più Calde
Località T°C
Teramo 10°
Pescara 10°
Macerata 10°
Fermo 10°
Isernia 10°
Sondrio
Chieti
Ancona
Belluno
Enna
Le più Fredde
Località T°C
Rimini 10°
Nuoro 10°
Genova 10°
Vibo Valentia 10°
Savona 10°
Perugia 11°
Ascoli Piceno 11°
Biella 11°
Rieti 11°
Livorno 11°