Artico: la fusione dei ghiacci sta modificando le correnti oceaniche

L’accumulo di acqua dolce insieme all’intensificazione dei venti nel Beaufort Gyre potrebbero avere conseguenze soprattutto per il clima dell’Europa occidentale.

La corrente di Beaufort Gyre, una delle principali correnti nell’Artico, sta accelerando e diventando più turbolenta a causa del maggiore afflusso di acqua di fusione, rischiando di alterare le correnti dell’Oceano Atlantico. A suggerirlo è una nuova ricerca pubblicata su Nature Communications e guidata da Tom Armitage, ricercatore della NASA, il quale ha dichiarato che un possibile rilascio dell’acqua fredda in eccesso nell’Oceano Atlantico potrebbe potenzialmente rallentarne la circolazione e di conseguenza raffreddare il clima dell’Europa occidentale.

Il Beaufort Gyre viene spinto dal vento in senso orario attorno all’Oceano Artico occidentale, a nord del Canada e dell’Alaska. Insieme a deflussi idrici e precipitazioni, il gyre raccoglie acqua dolce proveniente dalla fusione glaciale, un processo che consente di preservare l’equilibrio dell’ambiente polare artico, poiché questa, restando sopra l’acqua più calda e salata, aiuta a proteggere il ghiaccio marino dallo scioglimento. Il gyre rilascia quindi lentamente l’acqua dolce nell’Oceano Atlantico, le cui correnti la porteranno via in piccole quantità.

Ma secondo i dati satellitari  di 12 anni presi in analisi dal team, il gyre ha accumulato un’enorme quantità di acqua dolce, pari a 8.000 chilometri cubi circa, ovvero il doppio del volume del lago Michigan. La causa di questo aumento significativo della concentrazione di acqua dolce è la crescente perdita di ghiaccio marino in estate e in autunno, che lascia il gyre più esposto ai venti, facendolo muovere più rapidamente.

In precedenza, i venti cambiavano direzione a intervalli di 5-7 anni. Ma la persistenza decennale in un’unica direzione sta modificando l’equilibrio delle correnti artiche, non solo aumentandone l’intensità e la velocità, ma facendo sì che queste intrappolino sempre più acqua fredda nel moto circolare. Un improvviso cambio di direzione dei venti in senso antiorario obbligherebbe il gyre a rilasciare l’acqua accumulata finora tutta in una volta, anziché gradualmente. Il rischio, avvertono gli esperti, è che il rilascio dell’acqua dolce possa modificare la densità delle acque superficiali dell’Atlantico.

Se Beaufort Gyre rilasciasse l’acqua in eccesso nell’Oceano Atlantico, potrebbe potenzialmente rallentare la sua circolazione”, spiega Armitage. Ciò avrebbe enormi implicazioni a livello climatico, specialmente nell’Europa occidentale”. Il normale processo che vede il trasporto di calore dall’Atlantico settentrionale ai tropici, attraverso l’Atlantic Meridional Overturning Circulation, che aiuta a regolare il clima terrestre, ne risentirebbe, con possibili impatti sulla Corrente del Golfo. “Ecco perché stiamo monitorando così da vicino il Beaufort Gyre”, afferma Alek Petty, co-autore dello studio.

I cambiamenti che si stanno verificando nell’Artico stanno vedendo anche la crescita della formazione di piccoli vortici circolari, i quali sono in grado non solo di influenzare lo scioglimento dei ghiacci, ma anche di modificare l’apporto di nutrienti negli oceani, con enormi impatti sull’intero ecosistema artico.

Articolo di Erika del 23 Febbraio 2020 alle ore 13:00

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Mercoledi 01 Aprile
Le più Calde
Località T°C
Vicenza 10°
Lecce 10°
Bari 10°
Salerno 10°
La Spezia 10°
Vibo Valentia 10°
Imperia 10°
Udine 10°
Verona 10°
Bologna 10°
Le più Fredde
Località T°C
L'aquila
Parma 10°
Modena 10°
Rovigo 10°
Lodi 10°
Firenze 10°
Gorizia 10°
Brindisi 10°
Prato 10°
Padova 10°
Domani Giovedi 02 Aprile
Le più Calde
Località T°C
Teramo 10°
Pescara 10°
Macerata 10°
Fermo 10°
Isernia 10°
Sondrio
Chieti
Ancona
Belluno
Enna
Le più Fredde
Località T°C
Rimini 10°
Nuoro 10°
Genova 10°
Vibo Valentia 10°
Savona 10°
Perugia 11°
Ascoli Piceno 11°
Biella 11°
Rieti 11°
Livorno 11°