Settimana parte con un pò di instabilità: da martedì fronte freddo in arrivo con calo temperature e neve!

Un’area di bassa pressione dal Nord Atlantico diretta verso il Mediterraneo centrale e l’Italia è quello che ci interesserà nelle prossime ore, preceduta dal richiamo di correnti umide ed instabili che dal Nord Africa si dirigono verso il Sud Italia dando luogo ad alcuni rovesci tra Sicilia e Calabria, sin dalle prime ore della nuova settimana. Contemporaneamente, più a nord, un flusso di correnti sud-occidentali che accompagna la discesa del fronte collegato alla saccatura Nord-atlantica, distribuisce addensamenti e altre piogge sull’alta Toscana. Tutto questo renderà un inizio settimana vivace nell’attesa del fronte vero e proprio che si sta addossando ai confini alpini franco-svizzeri.

INIZIO SETTIMANA TRA LEGGERA INSTABILITA’ E ARRIVO DELL’ARIA FREDDA

Per questo lunedì 9 avremo al Nord qualche pioggia su Lombardia, Emilia Romagna e Triveneto, in rapido esaurimento da ovest con schiarite che avanzano dal Nord-ovest in giornata. Al Centro addensamenti e piogge su Sardegna e versante tirrenico in estensione fino alle Marche in giornata. Tra pomeriggio e sera fenomeni in esaurimento in Toscana con schiarite in estensione fino al Lazio. Lievi accumuli di neve sull’Appennino dai 1800 m. Al Sud instabile su Sicilia, Calabria e Campania con rovesci sparsi e intermittenti in sconfinamento entro sera all’alta Puglia. Contemporanee schiarite in avanzamento da ovest sulla Sicilia.

METEO MARTEDÌ 10 Al Nord ampie schiarite con cieli che diverranno sereni e tersi salvo residui addensamenti sulla Romagna. Al Centro variabilità in Sardegna con piovaschi in esaurimento in giornata. Instabile sul versate adriatico con piogge e rovesci in attenuazione sulle Marche, dove entro sera subentreranno schiarite. Tempo migliore sulle regioni tirreniche con sole prevalente. Al Sud diffusa instabilità con piogge e rovesci diffusi, in attenuazione sulla Campania dove subentreranno graduali schiarite. Temperature in generale calo e venti settentrionali in rinforzo.

PERTURBAZIONE E ARIA INVERNALE IN ARRIVO DA META’ SETTIMANA

Secondo l’attuale proiezione dei modelli la perturbazione dovrebbe come la precedente saltare gran parte del Nord-ovest, con la sola eccezione della Liguria orientale, e poi dirigersi rapidamente nella notte tra mercoledì e giovedì su Emilia Romagna, bassa Lombardia e Triveneto. Qui le nubi e le precipitazioni troveranno isoterme molto basse, fino a 0°C o -1°C a 500 m; ci sarà quindi la possibilità concreta che la neve riesca a raggiungere quote molto basse, persino prossime al piano nel tratto della bassa Emilia Romagna. Condizioni per neve a quote di bassa collina si verificheranno anche tra Toscana settentrionale, Umbria e Marche. Si tratta ovviamente di una previsione a medio termine con un’attendibilità media e andrà quindi confermata nel corso dei prossimi aggiornamenti.

Possibili nevicate fino a quote collinari tra mercoledì e giovedì- Fonte Bergfex

METEO MERCOLEDÌ 11 Mentre i residui della vecchia perturbazione agiranno ancora all’estremo Sud generando le ultime piogge su Sicilia e regioni ioniche, la nuova perturbazione in arrivo dal Nord Atlantico provoca un aumento delle nubi al Nord-ovest con primi fenomeni a partire da Alpi e Liguria. A parte qualche rovescio proprio sulla Riviera Ligure, si tratterà di fenomeni deboli sul resto del Nord, in avanzamento dal Piemonte verso Lombardia, parte del basso Veneto e dell’Emilia. Come detto in precedenza, viste le basse temperature presenti al suolo potranno assumere carattere nevoso anche a bassa quota al Nord-ovest, fin verso i 300/400m in Piemonte.

TENDENZA SUCCESSIVA Da Giovedì il fronte scivolerà rapidamente verso sud-ovest portando quindi un miglioramento al Nord-ovest e ultime deboli precipitazioni sul Nord-est con neve dai 200 m sull’Appennino Emiliano, ma anche qui in esaurimento in giornata. Peggiorerà invece al Centro-Sud con fenomeni anche temporaleschi sul basso Tirreno.

Articolo di Gerardo Giordano del 09 Dicembre 2019 alle ore 10:48

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Mercoledi 12 Agosto
Le più Calde
Località T°C
Foggia 36°
Oristano 36°
Bologna 35°
Terni 35°
Frosinone 35°
Modena 35°
Matera 35°
Parma 34°
Cremona 34°
Ferrara 34°
Le più Fredde
Località T°C
Ancona 26°
Belluno 27°
Genova 27°
Cagliari 27°
Vibo Valentia 27°
Savona 27°
Livorno 27°
Messina 28°
Aosta 28°
La Spezia 28°
Domani Giovedi 13 Agosto
Le più Calde
Località T°C
Oristano 37°
Sassari 37°
Foggia 37°
Nuoro 36°
Bologna 36°
Perugia 36°
Ferrara 36°
Terni 36°
Frosinone 35°
Benevento 35°
Le più Fredde
Località T°C
Aosta 26°
Ancona 27°
Savona 27°
Livorno 27°
Biella 27°
Cagliari 27°
Belluno 27°
Genova 28°
Vibo Valentia 28°
Messina 28°