Via vai di perturbazioni sull’Italia: il weekend sarà ancora molto piovoso a tratti!

Con la strada spianata sul nostro Paese il flusso perturbato atlantico e i fronti continueranno a scorrere verso l’Italia dando luogo a periodi a tratti perturbati, seppur alternati a fasi più soleggiate. Un pò come è stata questa settimana, che ancora deve finire ma c’è un continuo alternarsi di condizioni meteo, allo stesso modo proseguirà il weekend. Anzi, se diamo uno sguardo su scala sinottica europea, sul finire proprio del fine settimana sembra che il tempo riuscirà ad ingarbugliarsi ulteriormente rendendo difficile ad oggi interpretare alcuni dettagli. In ogni caso, già a ridosso del weekend, appare sempre più probabile un certo sbilanciamento verso nord dell’alta pressione atlantica, dal largo della Penisola Iberica verso latitudini settentrionali, e conseguente apporto di correnti più fresche di origini groenlandesi verso l’Europa centro-occidentale, responsabili di certo calo delle temperature e del limite delle nevicate in montagna.

VENERDI’ NUOVO IMPULSO PERTURBATO CON FRONTE OCCLUSO

VENERDÌ 8: al Nord spiccato maltempo con fenomeni intensi e insistenti, anche a sfondo temporalesco e con rischio di nubifragi e allagamenti. Fenomeni più deboli interesseranno il Nord-ovest, eccetto levante ligure dove potranno essere ancora forti, ma tenderanno ad attenuarsi dal pomeriggio. Neve abbondante sulle Alpi dai 1100-1400m con quota neve in calo in serata fino a 1000m. Debole acqua alta sulla Laguna Veneta, con un picco previsto di 1,05m. Prossima notte con piogge intense anche in Lombardia, ma in mattinata ci saranno già schiarite. Il Centro italiano vedrà intenso maltempo al mattino su Sardegna e regioni peninsulari tirreniche con forti fenomeni e rischio di nubifragi e allagamenti. Dal pomeriggio qualche apertura sulla Toscana e in serata sul Lazio ma in un contesto di spiccata variabilità. Maggiori aperture lungo l’Adriatico con fenomeni più sporadici. Comparirà la prima neve sulle cime più alte dell’Appennino. Al Sud instabilità in aumento in Campania con piogge e temporali a partire dai settori settentrionali nel corso della mattinata, ma in estensione su tutta la regione. Ampie aperture altrove con tendenza a qualche pioggia serale sul basso Tirreno. Temperature in calo al Centro Nord e Sardegna, stazionarie altrove con possibili aumenti sul medio basso Adriatico. I venti si rinforzeranno nuovamente da Libeccio con raffiche fino a 90km/h, mari agitati e mareggiate lungo le coste esposte.

BEN DUE PERTURBAZIONI ATTESE TRA SABATO E DOMENICA

Nella prima parte del weekend sarebbero penalizzate ancora una volta le regioni tirreniche ma anche gran parte del Sud, alle prese con un nuovo fronte in avvicinamento da ovest. Una temporanea tregua si affaccerebbe invece sul resto d’Italia. Domenica invece una nuova perturbazione potrebbe avvicinarsi da ovest, ma la sua esatta traiettoria risulta ancora incerta e di conseguenza anche i suoi eventuali effetti sull’Italia. Analizziamo meglio i due giorni:

METEO SABATO 9 Il fronte giunto venerdì insisterà al Sud con piogge e temporali in Campania, sul basso Tirreno, tra Sicilia e Calabria, ma con fenomeni che in giornata si estenderanno al resto dell’isola e a Lucania e Puglia. Tenderà però a migliorare entro sera sui versanti ionici e Salento. Sul resto d’Italia il tempo andrà temporaneamente migliorando rispetto alle 24 ore precedenti, ma un nuovo impulso in arrivo da ovest determinerà un peggioramento dal mattino in Sardegna con piogge e qualche temporale in estensione in giornata alle regioni tirreniche peninsulari, in particolare centro-meridionali, e localmente anche sulle centrali adriatiche. Maggiori schiarite al Nord.

METEO DOMENICA 10 L’impulso giunto sabato provocherà ancora qualche pioggia sulle regioni del basso Tirreno nella prima parte della giornata, ma il tempo tenderà a migliorare su tutto il Sud. Contemporaneamente da un minimo in approfondimento tra Corsica e Sardegna si snoderà un altro sistema frontale che innescherà piogge sull’isola. Ruotando intorno al minimo di pressione faticherà ad avanzare con decisione verso est e dovrebbe limitarsi ad estendere il suo peggioramento alle regioni tirreniche nella seconda parte della giornata. Qualche pioggia inoltre non esclusa fin sul Liguria e basso Piemonte. Essendo però una situazione molto dinamica andrà ritrattata e seguita nei prossimi giorni, quindi non perdetevi gli aggiornamenti.

Articolo di Gerardo Giordano del 07 Novembre 2019 alle ore 12:40

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Venerdi 22 Novembre
Le più Calde
Località T°C
Trento 10°
Bergamo 10°
Lecco 10°
Como 10°
Asti 10°
Vercelli
Novara
Sondrio
Belluno
Torino
Le più Fredde
Località T°C
Alessandria 10°
Milano 11°
Brescia 11°
Pavia 11°
L'aquila 11°
Lodi 12°
Potenza 12°
Verona 12°
Vicenza 12°
Piacenza 12°
Domani Sabato 23 Novembre
Le più Calde
Località T°C
Belluno 10°
Aosta 10°
Biella
Cuneo
Foggia 21°
Palermo 21°
Bari 20°
Pescara 20°
Trapani 19°
Rimini 19°
Le più Fredde
Località T°C
Sondrio 10°
Bolzano 10°
Varese 12°
Torino 12°
Trento 13°
Como 13°
L'aquila 13°
Lecco 13°
Novara 13°
Bergamo 13°