Scia misteriosa illumina il cielo, ma non è un’aurora

Il fascio di luce colorata è stato avvistato per la prima volta nel 2016 e da allora non smette di incuriosire gli scienziati.

Noto come “Steve” (Strong Thermal Velocity Enhancement), il misterioso fenomeno celeste continua ad incuriosire la comunità scientifica. La scia luminosa si presenta bianca e violacea ed è stata avvistata per la prima volta nel 2016 da un cittadino canadese. Non si tratta di una comune aurora, ma di un fenomeno unico di origine misteriosa. Un recente studio pubblicato su Geophysical Research Letter lo conferma: Steve è un fascio di luce dalle caratteristiche mai osservate prima.

Pur avendo un aspetto piuttosto simile a quello di una comune aurora, la strana scia di luce è stata esaminata e confrontata per comprendere il tipo di emissioni che genera e con quali lunghezze d’onda. Le aurore sono il risultato dello scontro tra particelle cariche e ionosfera, che in tal modo si riscaldano e generano fasci di luce. I colori emessi suggeriscono la provenienza della luce, se da molecole di azoto o ossigeno. Nel caso di Steve è stato riscontrato un processo differente, ovvero si è scoperto che la luce colorata non proviene dallo scontro di molecole nella ionosfera, ma da una fonte di calore sconosciuta, che potrebbe raggiungere migliaia di gradi.

La scoperta di un nuovo fenomeno celeste e del modo in cui viene generato potrebbe essere, oltre che affascinante, utile agli scienziati per comprendere meglio i processi che coinvolgono le molecole nella ionosfera, ma anche le possibili influenze sulla Terra, soprattutto riguardo i sistemi GPS e le comunicazioni.

Articolo di Erika del 07 Settembre 2019 alle ore 17:14

Altri articoli di approfondimento

Parte l’autunno tra impulsi instabili e bel tempo: dove e quando pioverà in settimana?

Qualcosa nello spazio sta “uccidendo” intere galassie

Un lunedì con piogge e rovesci temporaleschi? Ecco dove!

In Australia l’acqua sta finendo, si avvicina il “Day Zero”

I migranti nel mondo sono 272 milioni e crescono più della popolazione globale

Tempesta tropicale Imelda: piogge eccezionali sul Texas

Una gigantesca nuvola di polvere ha causato un “boom” della vita sulla Terra

Fine settimana tra fine delle piogge, ritorno del sole e arrivo del maltempo!

Decreto Clima: dal 2020 incentivi per l’eco-sostenibile

Fronte freddo sull’Italia fino a venerdì: rovesci sparsi da nord a sud e calo termico!

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Lunedi 23 Settembre
Le più Calde
Località T°C
Siracusa 34°
Palermo 32°
Catania 31°
Foggia 31°
Lecce 30°
Matera 29°
Bari 28°
Brindisi 28°
Crotone 28°
Benevento 28°
Le più Fredde
Località T°C
Bolzano 18°
Aosta 18°
Trento 19°
Belluno 19°
Sondrio 19°
Gorizia 20°
Ancona 20°
Venezia 20°
Fermo 20°
Rimini 20°
Domani Martedi 24 Settembre
Le più Calde
Località T°C
Siracusa 30°
Catania 28°
Agrigento 28°
Ragusa 27°
Roma 26°
Taranto 26°
Latina 26°
Cagliari 26°
Palermo 26°
Caserta 26°
Le più Fredde
Località T°C
Fermo 20°
Belluno 20°
L'aquila 20°
Campobasso 20°
Sondrio 20°
Ancona 20°
Biella 20°
Macerata 20°
Savona 20°
Chieti 21°