Intenso maltempo sull’Italia: attesi forti rovesci nelle prossime ore anche al centro-sud!

Maltempo intenso sull’Italia dalla giornata di ieri martedì 9 luglio, con violenti temporali al nord e sul medio-alto Adriatico. La giornata odierna prevederà, nelle prossime ore, forti rovesci temporaleschi al centro-sud, ove sono attesi accumuli pluviometrici localmente elevati. Attenzione anche a possibili e locali grandinate e alle forti raffiche di vento, specialmente in concomitanza ai rovesci!

Configurazione barica prevista per le ore pomeridiane e serali odierne. GFS – Meteociel –

L’anticiclone nord-africano nelle prossime ore e giorni, risulterà in ritirata tra nord Africa e Penisola Iberica, a causa dell’entrata sulla nostra Penisola di fresche e perturbate correnti, provenienti dall’Europa nord-orientale che apporteranno anche un imminente e netto calo termico su tutta la nostra Penisola, rispetto ai valori nettamente oltre la norma ancora presenti, per qualche altra ora, al centro-sud. Come annunciato nei nostri precedenti articoli, quindi, la giornata odierna sarebbe stata quella della svolta meteorologica, anche per il nostro centro-sud, dopo 1 mese di intensa calura.

Forte maltempo che è cominciato, invece, già ieri 9 luglio, sulle regioni settentrionali e su quelle del medio-alto Adriatico. In particolare violenti temporali si sono abbattuti sulla Romagna e sulle Marche, provocando molti danni, soprattutto sulle aree costiere, da Pesaro fino a Numana (AN). Nubifragi, venti violentissimi di downburst, grandine e frequente attività elettrica hanno accompagnato il vasto ed intenso sistema temporalesco, inarrestabile nella sua corsa. I danni maggiori a Pesaro, dove il temporale è cominciato poco dopo le ore 17:00, provocando black- out elettrici su diverse zone della città, allagamenti e incidenti. Numerosi alberi abbattuti dalla forza del vento, con raffiche fino a 150 km/h. Alle ore 18:00 il temporale ha attraversato con tutta la sua forza la costa adriatica, fino a raggiungere Ancona. Si segnalano danni alle strutture turistiche e purtroppo anche una vittima ad Osimo, a causa della folgorazione di un fulmine. Nella giornata di ieri sono state avvistate anche varie trombe marine a largo del litorale romagnolo, specie a largo di quello Riminese. Forte maltempo anche sulla Sardegna, sul Piemonte, specie nel Cuneese e sull’estremo ponente ligure.

Spiaggia di Numana (AN) devastata nella giornata di ieri martedì 9 luglio

Nelle prossime ore il maltempo tenderà ad investire soprattutto le nostre regioni centro-meridionali, segnatamente tra il pomeriggio e la serata odierna, con piogge e rovesci temporaleschi, localmente anche forti e a carattere di nubifragio, con elevati accumuli pluviometrici. Attenzione anche alle grandinate, localmente possibili anche con chicchi di grandi dimensioni a causa del notevole contrasto termico che verrà a crearsi tra l’aria nettamente più fresca che affluirà in quota e l’aria molto calda ed umida preesistente, invece, nei bassi strati atmosferici, che potrebbe andare a creare condizioni favorevoli alla formazione di locali ed intense celle temporalesche aventi marcati moti verticali all’interno. Attenzione anche alle possibili forti raffiche di vento concomitanti ai rovesci.

Accumuli pluviometrici previsti nelle prossime 12 ore. LAM ARW 12 km (GFS 50 km) – Consorzio Lamma –

La cartina  modellistica LAM, appena postata, indica gli accumuli pluviometrici previsti per le prossime 12 ore, fino alla mezzanotte di giovedì 11 luglio: notiamo la possibilità di elevati accumuli pluviometrici soprattutto su Abruzzo orientale e Molise, ove localmente si potrebbero raggiungere anche i 50-70 mm, ma non sono esclusi accumuli ancora maggiori in caso di formazione di intense strutture temporalesche. Previste piogge e rovesci temporaleschi, localmente di forte intensità anche sul Lazio, Campania, specie quella interna, Puglia centro-settentrionale, Basilicata centro-settentrionale. Come già detto attenzione alle possibili e locali grandinate con chicchi anche di grandi dimensioni e alle forti raffiche di vento, specialmente in concomitanza ai forti rovesci. Piogge e rovesci ancora possibili, specie nel primo pomeriggio, anche su Umbria e Marche. Il tempo risulterà in miglioramento a partire dalle ore notturne su giovedì 11 luglio.

Articolo di Alberto Fucci del 10 Luglio 2019 alle ore 12:14

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Mercoledi 16 Ottobre
Le più Calde
Località T°C
Foggia 27°
Lecce 26°
Bari 26°
Siracusa 25°
Catania 25°
Agrigento 24°
Taranto 24°
Brindisi 24°
Matera 24°
Catanzaro 24°
Le più Fredde
Località T°C
Biella 17°
Aosta 17°
Belluno 18°
Varese 18°
L'aquila 18°
Sondrio 18°
Lecco 19°
Cuneo 19°
Venezia 19°
Savona 19°
Domani Giovedi 17 Ottobre
Le più Calde
Località T°C
Foggia 25°
Benevento 24°
Caserta 24°
Roma 24°
Latina 23°
Lecce 23°
Siracusa 23°
Palermo 23°
Agrigento 23°
Oristano 23°
Le più Fredde
Località T°C
Biella 17°
Aosta 17°
Belluno 17°
Cuneo 17°
Varese 17°
Lecco 18°
Savona 18°
Sondrio 18°
Como 18°
Bergamo 18°