Sotto il sole della Groenlandia

Una slitta trainata in un’immensa pozzanghera, sul ghiaccio marino nel Nord-Ovest della Groenlandia.

E’ una foto del ricercatore Steffen Olsen, scattata solo pochi giorni fa, ma già divenuta tristemente celebre per la sua drammaticità. Nella foto, infatti, l’isola manca del suo elemento caratterizzante: il ghiaccio.

Nord-Ovest Groenlandia. Foto di Steffen Olsen

Ma, prima di giungere a delle conclusioni, bisogna chiedersi quanto ci sia di ‘normale’ in una fusione così imponente dei ghiacci in Groenlandia in estate.

La linea blu nel grafico in basso descrive l’andamento medio della fusione negli anni 1980-2010. Si noti come vi sia un picco verso la fine di giugno, o ad inizio luglio.

Andamento fusione ghiacci Groenlandia. Fonte: National Snow & Ice Data Center

La fusione che sta interessando la Groenlandia nel 2019 è evidenziata dalla linea rossa, che nei giorni del 12-13 giugno è arrivata a coinvolgere il 40% dell’estensione superficiale totale del ghiaccio, anticipando di quasi un mese il picco atteso.

Sappiamo che un singolo evento, per quanto estremo, non fornisce indicazioni su un andamento di natura climatica. Infatti, ad esempio, lo scorso anno l’estate in Groenlandia è stata, al contrario, particolarmente fredda.

Inoltre è già successo che una fusione particolarmente intensa abbia interessato la Groenlandia in anni precedenti. Il grafico in basso ad esempio descrive le stesse caratteristiche precedenti mettendo a confronto il 2019 in corso con il 2012.


Andamento fusione ghiacci Groenlandia. Fonte: National Snow & Ice Data Center

Il punto è che questi eventi, caratterizzati da fusione accelerata, sono quasi tutti concentrati negli ultimi anni (dal 2007) e molto rari negli anni precedenti.

Ed è questo andamento a fare la differenza, non il singolo episodio!

In termini meteorologici, queste configurazioni sono innescate dalla presenza di anticicloni sulla Groenlandia, che tendono ad essere persistenti. Questa situazione, protraendosi per decine di giorni determina temperature di diversi gradi sopra media. Nei giorni precedenti la temperatura in Groenlandia ha superato di più di 20 °C la media climatica con le naturali conseguenze prima citate sul ghiaccio.

Gli studi climatici continuano a fornirci indicazioni, che vanno tutte nella stessa direzione. A prescindere dalle nostre azioni nel futuro immediato, dovremo abituarci sempre più a paesaggi diversi da quelli passati.

Articolo di Stefano Della Fera del 19 Giugno 2019 alle ore 17:19

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Martedi 15 Ottobre
Le più Calde
Località T°C
Palermo 28°
Foggia 27°
Bologna 26°
Lecce 25°
Ferrara 25°
Benevento 25°
Modena 25°
Trapani 25°
Bari 25°
Firenze 25°
Le più Fredde
Località T°C
Aosta 15°
Biella 15°
Belluno 17°
Torino 17°
Sondrio 17°
Varese 18°
Lecco 19°
Pordenone 19°
Como 19°
Udine 19°
Domani Mercoledi 16 Ottobre
Le più Calde
Località T°C
Foggia 27°
Siracusa 25°
Benevento 25°
Agrigento 25°
Matera 24°
Palermo 24°
Lecce 24°
Taranto 24°
Roma 24°
Catania 24°
Le più Fredde
Località T°C
Biella 17°
Aosta 17°
Belluno 18°
Varese 18°
Sondrio 19°
Lecco 19°
Savona 19°
Cuneo 19°
Bergamo 19°
Torino 19°