India svuotata dalla siccità, migliaia di persone costrette a fuggire

Centinaia di villaggi indiani sono stati evacuati a causa della storica siccità che ha colpito il paese. Secondo gli scienziati le falde acquifere di molte città sono in via di esaurimento.

Nelle ultime settimane l’India è stata colpita da un’ondata di caldo estremo, con temperature che hanno toccato i 48°C nella capitale Delhi e i 50,8°C a Churu, nel Rajastan. Picchi che hanno reso il paese il luogo più caldo del pianeta, nonché molte aree invivibili per l’imponente crisi idrica in atto, che non accenna a diminuire. Centinaia di villaggi si stanno svuotando, poiché migliaia di persone sono costrette a fuggire per mancanza d’acqua.  

A sud di Mumbai, la capitale commerciale del paese, si stima che il 90% della popolazione locale sia evacuata, lasciando i villaggi deserti. A restare sono perlopiù anziani e malati, in balìa di una condizione di assoluta criticità. Altri villaggi, come quello di Hatkarwadi, nello stato di Maharashtra, sono quasi del tutto deserti.

La siccità che sta tormentando l’India dallo scorso dicembre, secondo i funzionari, è più grave della carestia che nel 1972 colpì milioni di persone in tutto lo stato. La scarsità d’acqua ha devastato fonti primarie di sostentamento come l’agricoltura e l’allevamento, lasciando colture distrutte e bestiame a morire di fame e sete, mentre migliaia di famiglie lottano per sopravvivere. Inoltre la precarietà delle condizioni igienico-sanitarie ha riempito gli ospedali locali di persone affette non solo da disidratazione, ma anche di malattie gastrointestinali per aver bevuto acqua non potabile. L’uso di acqua in questi territori è diventato un lusso insostenibile, che soltanto pochissimi riescono a permettersi acquistandola privatamente.

In tutto il mondo El Niño e la crisi climatica stanno portando a siccità sempre più dure e frequenti, di cui l’India è un esempio lampante. Gli scienziati prevedono che le temperature continueranno a crescere con il progredire del riscaldamento globale, fenomeno che sommato alla crescita demografica porterà le popolazioni a sperimentare carestie ancora più devastanti. Gli esperti ritengono inoltre che le falde acquifere di 21 città indiane – tra cui Delhi, Bengaluru, Chennai e Hyderabad – potrebbero esaurirsi nel giro di un anno, negando l’accesso all’acqua potabile al 40%  della popolazione entro il 2030.

Articolo di Erika del 15 Giugno 2019 alle ore 09:34

Altri articoli di approfondimento

Inizio settimana con vortice maltempo e più fresco: a quando il ritorno di caldo e bel tempo?

Passaggio del vortice di maltempo porta anche calo termico: dove e quanto?

Scoperto il gene che permette alle piante di assorbire più CO2

Vortice depressionario lunedì e martedì sull’Italia: piogge e rovesci diffusi con netto calo termico!

Nel 2100 potrebbero non nascere più maschi di tartarughe marine

Nepal, 43 vittime a causa delle forti inondazioni

Tromba d’aria sul litorale casertano, in Campania: si segnalano feriti e danni!

Plastica in mare, dalla Campania arriva “Litter Hunter”

La spesa degli occidentali sta minacciando la sicurezza alimentare globale

Weekend ancora movimentato in arrivo: temporali e acquazzoni tornano protagonisti!

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Lunedi 15 Luglio
Le più Calde
Località T°C
Palermo 31°
Caserta 30°
Latina 30°
Benevento 29°
Foggia 29°
Nuoro 29°
Roma 28°
Agrigento 28°
Frosinone 28°
Cagliari 28°
Le più Fredde
Località T°C
Cuneo 15°
Aosta 19°
L'aquila 20°
Biella 21°
Torino 21°
Belluno 21°
Asti 22°
Varese 22°
Perugia 22°
Novara 22°
Domani Martedi 16 Luglio
Le più Calde
Località T°C
Grosseto 31°
Oristano 31°
Roma 31°
Latina 30°
Siracusa 29°
Mantova 29°
Lucca 29°
Agrigento 28°
Ferrara 28°
Modena 28°
Le più Fredde
Località T°C
Potenza 19°
Campobasso 20°
L'aquila 21°
Enna 22°
Vibo Valentia 22°
Isernia 22°
Matera 22°
Catanzaro 23°
Cosenza 23°
Brindisi 23°