Una flotta di 47 navi da crociera inquina 10 volte di più di tutte le auto d’Europa messe insieme

Mentre si cercano soluzioni per limitare l’inquinamento causato dalle auto diesel, non c’è limite per il traffico di navi cargo e da crociera, responsabili di danni incalcolabili all’ambiente e alla salute.

Uno studio della ONG Transport & Environment (T&E) evidenzia dati preoccupanti sull’inquinamento che producono le navi da crociera rispetto alle automobili, basandosi sui dati satellitari raccolti sugli spostamenti delle navi in Europa nel 2017. La situazione allarmante era già stata resa nota da una ricerca pubblicata da Maerks pochi mesi fa, dove si sottolineava che le navi cargo inquinano quanto 50 milioni di auto. Il nuovo studio non allude a miglioramenti, anzi dai dati rilevati emerge che una flotta di 47 navi da crociera – della Carnival Corporation, la prima compagnia di navi da crociera al mondo – è responsabile di un quantitativo di emissioni di ossidi di zolfo (SOx) pari a 10 volte quello emesso dalle auto che circolano in tutta Europa, ovvero oltre 260 milioni di veicoli.

Ma il danno non si limita alle emissioni di SOx, perché altri elementi nocivi vengono immessi nell’atmosfera in quantità elevatissime da queste navi. Parliamo di NOx (ossidi di azoto) e polveri sottili (PM2.5), responsabili di patologie quali asma infantile, malattie cardiovascolari, tumori e morte prematura. La quantità di NOx emessa in un anno dalle navi da crociera equivale al 15% delle emissioni delle auto europee, ma si tratta comunque di un agente inquinante altamente dannoso, che va a sommarsi ad un quadro allarmante.

Lo studio offre una panoramica generale anche sulle città costiere maggiormente a rischio, dove prima fra tutte c’è Barcellona, con un traffico di navi che in un anno emettono 5 volte la quantità di SOx emessa dalle 560.000 auto che circolano nella città. A seguire un altro primato spagnolo lo conquista Palma de Maiorca, che insieme a Venezia e Civitavecchia in Italia e Southampton nel Regno Unito è tra le città costiere europee che soffrono di più questa forma di inquinamento.

Di fatto le navi da crociera di lusso sono alimentate da alcuni dei carburanti più dannosi al mondo. E se da un lato le città si stanno impegnando per limitare o vietare le auto diesel, non c’è fermo per il passaggio di queste enormi fonti di inquinamento, che provocano quotidianamente danni incalcolabili all’ambiente marino e all’atmosfera. “Esistono abbastanza tecnologie mature per rendere più pulite le navi da crociera”, afferma Faig Abbasov, manager della T&E. “A quanto pare, il settore delle crociere non è disposto a effettuare il passaggio volontariamente, quindi abbiamo bisogno che i governi intervengano e impongano standard a zero emissioni”.

Articolo di Erika del 13 Giugno 2019 alle ore 17:30

Altri articoli di approfondimento e non solo...

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Martedi 15 Ottobre
Le più Calde
Località T°C
Palermo 28°
Foggia 27°
Bologna 26°
Lecce 25°
Ferrara 25°
Benevento 25°
Modena 25°
Trapani 25°
Bari 25°
Firenze 25°
Le più Fredde
Località T°C
Aosta 15°
Biella 15°
Belluno 17°
Torino 17°
Sondrio 17°
Varese 18°
Lecco 19°
Pordenone 19°
Como 19°
Udine 19°
Domani Mercoledi 16 Ottobre
Le più Calde
Località T°C
Foggia 27°
Siracusa 25°
Benevento 25°
Agrigento 25°
Matera 24°
Palermo 24°
Lecce 24°
Taranto 24°
Roma 24°
Catania 24°
Le più Fredde
Località T°C
Biella 17°
Aosta 17°
Belluno 18°
Varese 18°
Sondrio 19°
Lecco 19°
Savona 19°
Cuneo 19°
Bergamo 19°
Torino 19°