Inondazioni devastanti in Iran, 77 morti e oltre 200.000 sfollati

Su 30 province iraniane 25 colpite dal disastro. Danni ingenti a infrastrutture e milioni di abitazioni.

 

 

Nel corso delle ultime settimane le regioni nord-orientali e meridionali dell’Iran sono state colpite da alluvioni devastanti, provocando la morte di 77 persone e il ferimento di altre 1.070. Circa 10 milioni di persone hanno subito danni alle proprie abitazioni, mentre 2 milioni necessitano di urgente assistenza. Sono inoltre 200.000 le persone evacuate dai propri villaggi e si registrano anche danni importanti a infrastrutture e agricoltura.

Il fenomeno ha colpito con violenza dopo una prolungata siccità che aveva interessato il paese, facendo scattare lo stato di allerta su gran parte del territorio. Su 31 province iraniane 25 sono state colpite dalle inondazioni, le più recenti Khuzestan e Ilan, nel sudovest del paese. L’ammontare dei danni, secondo quanto dichiarato dal ministro degli interni Abdolréza Rahmani Fazli, è di 300.000-350.000 miliardi di rial, circa 1,93-2,25 miliardi di euro. “Più di 1.400 Km di strade sono stati danneggiati e 725 ponti […] totalmente distrutti”, ha affermato il ministro dei trasporti e dello sviluppo urbano Mohammad Eslami.

A sostegno del popolo della Repubblica islamica colpito dal disastro è intervenuto Papa Francesco che, tramite il dicastero per il Servizio dello sviluppo umano integrale, ha inviato un contributo di 100.000 euro, esprimendo solidarietà e dolore per le vittime. La somma, si legge in un comunicato del dicastero vaticano, sarà ripartita tra le zone maggiormente toccate dalla catastrofe e impiegata in soccorso e assistenza alle persone e ai territori.

Non c’è dubbio, secondo Sahar Tajbakhch, a capo del servizio meteorologico nazionale iraniano: “le inondazioni sono dovute al cambiamento climatico e al riscaldamento del pianeta e non significano necessariamente la fine della siccità cronica che colpisce l’Iran”.

 

Articolo di Erika del 15 Aprile 2019 alle ore 15:00

Altri articoli di approfondimento

Il 22 aprile torna la Giornata Mondiale della Terra

Orso polare denutrito arriva in un villaggio lontano chilometri dal suo habitat

Attenzione venti di scirocco forti in arrivo a Pasquetta accompagnati da sabbia del deserto!

Lungo weekend pasquale inizia bene con sole e caldo, ma resisterà fino a Pasquetta?

Analisi meteo medio termine: weekend di Pasqua molto mite e soleggiato, peggiora a Pasquetta?

Aggiornamento Pasqua e Pasquetta: dura lotta tra vortice maltempo e stabilità!

Primavera in gran spolvero, salgono le temperature in Europa ed in Italia

L’inquinamento marino da plastica costa 2.500 miliardi di dollari all’anno

Gelate tardive in Europa: vitigni a rischio

Tendenza meteo Pasqua e Pasquetta: Italia divisa tra bel tempo e vortice, cosa accadrà?

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Lunedi 22 Aprile
Le più Calde
Località T°C
Palermo 27°
Grosseto 25°
Terni 25°
Trapani 24°
Roma 24°
Sassari 24°
Firenze 24°
La Spezia 23°
Pisa 23°
Lucca 23°
Le più Fredde
Località T°C
Potenza 11°
Cuneo 13°
Catanzaro 15°
Matera 15°
Ancona 15°
Fermo 15°
Crotone 15°
Cagliari 15°
Belluno 16°
Aosta 16°
Domani Martedi 23 Aprile
Le più Calde
Località T°C
Palermo 24°
Ragusa 24°
Bari 24°
Cosenza 24°
Agrigento 23°
Foggia 23°
Siracusa 23°
Matera 22°
Vibo Valentia 22°
Enna 21°
Le più Fredde
Località T°C
L'aquila 12°
Aosta 12°
Belluno 13°
Cuneo 13°
Rieti 14°
Biella 14°
Isernia 14°
Campobasso 14°
Varese 14°
Viterbo 14°