Ondata di freddo su Europa settentrionale e centrale, domenica instabile e più fredda anche sull’Italia!

Una massa di aria molto fredda per la stagione, di origine artica, sta interessando l’Europa settentrionale e centrale con freddo invernale, piogge e nevicate fino a quote basse. In questo weekend una piccola parte di quest’aria fredda interesserà il nord Italia, prima di proseguire la sua marcia antizonale verso ovest in direzione di Francia, Isole Britanniche. Domenica delle Palme instabile su buona parte dell’Italia con piogge, rovesci e nevicate fino in collina sulle aree alpine, temperature al di sotto della norma ovunque.

Un campo di alta pressione, con i massimi pressori ubicati sulla Penisola Scandinava, sta veicolando la discesa di una massa di aria molto fredda di origine artica sull’Europa settentrionale e centrale dove si registrano temperature pienamente invernali e dunque nettamente al di sotto della norma, associate condizioni di maltempo con la neve che sta tornando a cadere fino a quote decisamente basse. Berlino, ad esempio ieri mattina venerdì 12 aprile, si è risvegliata sotto una debole nevicata con temperature leggermente sopra lo zero, qualche fiocco ha fatto la sua comparsa anche su Danimarca e Polonia nord-occidentale fino a quote molto basse. Temperature davvero rigidissime: punte minime di -6°C a Tallin in Estonia, -5°C registrate in Sassonia, -3°C nel Baden-Württemberg e in Polonia a Lodz.

ECMWF_GEOP.

Configurazione barica, su scala europea, prevista per la giornata di domenica 14 Aprile. ECMWF -Meteociel –

Nel corso di questo weekend la massa di aria fredda scenderà ulteriormente verso sud, continuando il suo moto antizonale verso ovest: verrà interessata ancora più nettamente anche la Germania meridionale, la Francia e fino alle Isole Britanniche. Una piccola parte di quest’aria fredda tenderà a coinvolgere anche le regioni settentrionali dell’Italia, specie tra stasera e domani domenica 14 Aprile, dove si registrerà un ulteriore recrudescenza del maltempo con piogge, rovesci e nevicate fino a quote collinari sui settori alpini e prealpini. Anche le regioni centro-meridionali risentiranno di instabilità, anche persistente nelle ore pomeridiane con piogge e rovesci. Le temperature risulteranno, da nord a sud, leggermente al di sotto della norma, soprattutto sulle regioni settentrionali e aree alpine.

Andiamo a visionare, a tal proposito le isoterme attese sull’Italia a 850hpa (1450 mt) per la giornata di domenica 14 Aprile:

ECMWF_850HPA

Distribuzione termica a 850hpa (1450 mt), prevista per la giornata di domenica 14 Aprile. ECMWF – Meteociel –

Notiamo isoterme fino a -1/-2°C al nord Italia, specie sui settori alpini e più settentrionali, il centro Italia e parte del sud non andranno oltre i +1/+2°C, +3/+5°C all’estremo sud ed Isole. Andiamo, infine, a visionare la distribuzione e il quantitativo di precipitazioni previsto per le 24 ore di domani, domenica 14 Aprile:

prp_lamma_toscana

Distribuzione quantità di precipitazione accumulata nelle 24 ore di domenica 14 Aprile. Fonte: Lamma Toscana

La Domenica delle Palme si presenterà instabile un po’ su tutta la nostra Penisola, con piogge, rovesci e nevicate al nord fin sui 600-700 mt al mattino su Alpi Marittime, Valle d’Aosta, Piemonte settentrionale, Lombardia settentrionale. In giornata inizierà a migliorare il tempo sulle Alpi orientali dove subentrerà qualche schiarita. Al centro e al sud ad iniziali condizioni di cielo parzialmente nuvoloso al primo mattino, seguiterà ad aumentare la nuvolosità dalla tarda mattinata e per le ore pomeridiane con associate piogge e rovesci, localmente anche di moderata-forte intensità sulle aree interne appenniniche. I fenomeni più intensi interesseranno l’Emilia e la Toscana settentrionale con quota neve fino a 1000/1200 mt sul relativo tratto appenninico, fenomeni più intensi anche tra Marche meridionali, Abruzzo, Puglia centro-occidentale, Basilicata e nord Calabria con quota neve oltre i 1400/1500 mt sulla dorsale appenninica centrale, anche oltre su quella più meridionale.

Articolo di Alberto Fucci del 13 Aprile 2019 alle ore 13:57

Altri articoli di approfondimento

Ultima settimana di giugno tra sole, picchi di 40° e qualche temporale pomeridiano!

Maggio 2019 è il quarto più caldo di sempre su scala globale!

Trovata su Marte una grande quantità di metano, ma chi lo produce?

Cronaca meteo: devastanti grandinate in Emilia, feriti ed ingenti danni!

Marine litter: dagli Usa l’imballaggio commestibile per i pesci

Russia: orche e beluga saranno liberati dal “carcere dei cetacei”

“Sepolte” nel permafrost, le antiche malattie potrebbero tornare alla luce

Sotto la lente: sabato in parte instabile con piogge e rovesci sparsi, ecco dove!

Analisi medio-lungo termine: forte ondata di caldo sull’Europa occidentale. E sull’Italia?

Questa foto rivela la realtà preoccupante dello scioglimento dei ghiacciai nell’Artico

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Martedi 25 Giugno
Le più Calde
Località T°C
Sassari 38°
Grosseto 36°
Oristano 35°
Agrigento 34°
Alessandria 33°
Asti 33°
Lucca 33°
Mantova 33°
Pisa 33°
Roma 33°
Le più Fredde
Località T°C
Ancona 25°
Vibo Valentia 25°
Campobasso 25°
Pescara 25°
L'aquila 25°
Chieti 26°
Trapani 26°
Messina 26°
Potenza 26°
Fermo 26°
Domani Mercoledi 26 Giugno
Le più Calde
Località T°C
Grosseto 37°
Asti 35°
Alessandria 35°
Bolzano 35°
Sassari 35°
Mantova 35°
Aosta 35°
Pavia 35°
Piacenza 35°
Lodi 35°
Le più Fredde
Località T°C
Ancona 25°
Trapani 25°
Cagliari 25°
Pescara 26°
Messina 26°
L'aquila 26°
Chieti 27°
Campobasso 27°
Brindisi 27°
Vibo Valentia 27°