Tartaruga marina torna sulla spiaggia per deporre le uova, ma si ritrova su una pista di atterraggio

L’atollo delle Maldive era uno storico sito di nidificazione di queste tartarughe in via di estinzione. Ora è coperto dall’asfalto.

 

 

Per deporre le loro uova, le tartarughe marine sono solite fare ritorno nella stessa spiaggia in cui sono nate. Questo vuol dire intraprendere viaggi lunghissimi, talvolta pluriennali, solo per raggiungere lo stesso pezzo di sabbia. L’incidente avvenuto sull’atollo di Noonu, nelle Maldive, è una dura testimonianza dell’impatto che ha la perdita dell’habitat sulla fauna selvatica. Una tartaruga verde, specie dichiarata dall’IUCN a rischio d’estinzione, ha deposto le sue uova nel bel mezzo della pista a Maafaru, una nuova distesa d’asfalto realizzata lo scorso anno. La pista dell’aeroporto, lunga 2.200 metri, fa parte di un progetto di espansione di 60 milioni di dollari finanziato dagli Emirati Arabi Uniti ed è stata costruita su quella che era una spiaggia, nonché storico sito di nidificazione di centinaia di tartarughe.

Nonostante le circostanze pericolose, la tartaruga era in buone condizioni di salute ed è stata poi vista in mare dalla gente del posto. Secondo quanto affermato da una fonte del Consiglio dell’isola di Maafaru, la frequenza di visite da parte delle tartarughe non è diminuita malgrado la costruzione della pista. Ma questo non scongiura i rischi che comporta l’intromissione umana su un ecosistema fortemente minacciato. Il progetto prevede inoltre la costruzione di un hotel e di un resort e di ospitare sul piccolo atollo un totale di 6 jet simultaneamente.

Articolo di Erika del 11 Aprile 2019 alle ore 16:59

Altri articoli di approfondimento

Rimonta l’anticiclone nord-africano nel weekend: più sole, temperature su, ma anche temporali!

Inizio settimana con vortice maltempo e più fresco: a quando il ritorno di caldo e bel tempo?

Russian Mail Orders

Distrutta la colonia di leoni marini Steller dopo l’eruzione del vulcano Raikoke

5 modi per salvare la natura con l’editing genetico

Clima: come saranno le temperature delle città nel 2050?

Passaggio del vortice di maltempo porta anche calo termico: dove e quanto?

Scoperto il gene che permette alle piante di assorbire più CO2

Vortice depressionario lunedì e martedì sull’Italia: piogge e rovesci diffusi con netto calo termico!

Nel 2100 potrebbero non nascere più maschi di tartarughe marine

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Venerdi 19 Luglio
Le più Calde
Località T°C
Foggia 32°
Benevento 32°
Grosseto 31°
Terni 31°
Bologna 31°
Mantova 31°
Modena 31°
Viterbo 31°
Perugia 31°
Ferrara 31°
Le più Fredde
Località T°C
Vibo Valentia 23°
Messina 25°
Genova 25°
Belluno 25°
Biella 25°
Savona 25°
Crotone 25°
Ancona 25°
L'aquila 25°
Cagliari 25°
Domani Sabato 20 Luglio
Le più Calde
Località T°C
Ferrara 33°
Foggia 33°
Bologna 33°
Mantova 33°
Benevento 33°
Modena 32°
Terni 32°
Parma 32°
Matera 32°
Rovigo 32°
Le più Fredde
Località T°C
Savona 24°
Genova 25°
Vibo Valentia 25°
Cagliari 25°
Messina 25°
Livorno 25°
Belluno 25°
Ancona 26°
Biella 26°
Catania 26°