L’Antartide potrebbe diventare di nuovo verde, ma non è una buona notizia

Secondo gli esperti il livello di anidride carbonica nell’atmosfera potrebbe portare a condizioni paragonabili all’era del Pliocene.

 

 

Una condizione molto simile a 3 milioni di anni fa si prospetta molto vicina per il nostro pianeta. Secondo gli esperti, il progressivo scioglimento dei ghiacciai potrebbe dar spazio alla colonizzazione della vegetazione in Antartide, tornando ad una condizione molto simile al Pliocene, l’ultima era in cui i livelli di anidride carbonica in atmosfera erano alti come oggi. Durante questo periodo storico, il livello del mare era più alto di circa 15 metri e la temperatura stimata era tra i 2 e i 3,5 °C in più.

L’era pliocenica potrebbe fornire importanti indizi sulle conseguenze dei cambiamenti climatici per il Pianeta. La professoressa Dame Jane Francis, direttrice del British Antarctic Survey, ha dichiarato che sono stati rinvenuti resti delle foreste dell’Antartide, probabilmente risalenti a quell’era. “Il significato veramente importante di questo”, ha dichiarato, “è che se ora abbiamo 400 ppm (parti per milione) – di anidride carbonica in atmosfera – e ne avevamo 400 ppm in passato, questo potrebbe essere il punto in cui torneremo”.

Prima della rivoluzione industriale del 1850 i livelli di anidride carbonica erano circa 280 ppm e da allora la temperatura è aumentata globalmente di circa 1 °C. “Ciò significa che entro la fine di questo secolo potremmo aspettarci un altro grado in più”, ha affermato Martin Siegert, co-direttore del Grantham Institute. “Se le emissioni di biossido di carbonio continuano sul trend attuale, i livelli potrebbero salire a 1000 ppm entro il 2100”, ha aggiunto. Parliamo di condizioni che si stima risalgano a circa 100 milioni di anni fa, quando sulla Terra vivevano i dinosauri e l’Antartide era più calda e molto più verde.

Siegert ha fatto appello ad un’azione globale per ridurre la quantità di anidride carbonica nell’atmosfera. “Le conseguenze di ciò che abbiamo fatto in 150 anni continueranno nel futuro, quindi tocca a noi fare qualcosa. Saremo giudicati nella storia per quanto bene rispondiamo a questo problema e al momento non stiamo facendo un ottimo lavoro”.

Articolo di Erika del 10 Aprile 2019 alle ore 19:25

Altri articoli di approfondimento

Il 22 aprile torna la Giornata Mondiale della Terra

Orso polare denutrito arriva in un villaggio lontano chilometri dal suo habitat

Attenzione venti di scirocco forti in arrivo a Pasquetta accompagnati da sabbia del deserto!

Lungo weekend pasquale inizia bene con sole e caldo, ma resisterà fino a Pasquetta?

Analisi meteo medio termine: weekend di Pasqua molto mite e soleggiato, peggiora a Pasquetta?

Aggiornamento Pasqua e Pasquetta: dura lotta tra vortice maltempo e stabilità!

Primavera in gran spolvero, salgono le temperature in Europa ed in Italia

L’inquinamento marino da plastica costa 2.500 miliardi di dollari all’anno

Gelate tardive in Europa: vitigni a rischio

Tendenza meteo Pasqua e Pasquetta: Italia divisa tra bel tempo e vortice, cosa accadrà?

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Lunedi 22 Aprile
Le più Calde
Località T°C
Palermo 27°
Grosseto 25°
Terni 25°
Trapani 24°
Roma 24°
Sassari 24°
Firenze 24°
La Spezia 23°
Pisa 23°
Lucca 23°
Le più Fredde
Località T°C
Potenza 11°
Cuneo 13°
Catanzaro 15°
Matera 15°
Ancona 15°
Fermo 15°
Crotone 15°
Cagliari 15°
Belluno 16°
Aosta 16°
Domani Martedi 23 Aprile
Le più Calde
Località T°C
Palermo 24°
Ragusa 24°
Bari 24°
Cosenza 24°
Agrigento 23°
Foggia 23°
Siracusa 23°
Matera 22°
Vibo Valentia 22°
Enna 21°
Le più Fredde
Località T°C
L'aquila 12°
Aosta 12°
Belluno 13°
Cuneo 13°
Rieti 14°
Biella 14°
Isernia 14°
Campobasso 14°
Varese 14°
Viterbo 14°