Rinnovabili: Italia troppo lontana dall’obiettivo europeo

Il timido aumento di energia pulita in Italia sembra essere dovuto soprattutto a condizioni climatiche favorevoli. Di questo passo si può aspirare a un massimo del 22% a fronte di un obiettivo europeo del 32%.

 

 

Secondo il rapporto Energia da fonti rinnovabili in Italia pubblicato dal Gse, l’apporto di energia da fonti rinnovabili nel Paese è lievemente aumentato nel 2017, raggiungendo il valore del 18,3% della quota complessiva. L’aumento interessa i trasporti, l’elettricità e il settore termico, dove si vedono i risultati migliori. Nel complesso si è parlato di una discreta performance, che però sembrerebbe frutto del caso piuttosto che di precise politiche industriali. Secondo il Gse, infatti, le prestazioni migliori sono legate ad una condizione climatica favorevole, che ha favorito la produzione fotovoltaica e un maggior consumo diretto di biomassa nel settore residenziale. Di contro, le scarse precipitazioni del 2017 hanno determinato una netta diminuzione della produzione di energia rinnovabile da fonti idriche.

È chiaro che affidarsi alle condizioni meteo non è la strada giusta per progredire nel settore delle rinnovabili, né tanto meno contrastare il cambiamento climatico. Il Gse afferma inoltre che negli ultimi cinque anni i consumi energetici soddisfatti da fonti rinnovabili sono cresciuti del 0,3% sulla media annua, ma allo stesso tempo si è assistito ad una diminuzione dei consumi stessi. Di questo passo nel 2030 l’Italia raggiungerebbe un obiettivo del 22%, piuttosto lontano dall’obiettivo europeo del 32% prefissato alla Cop24.

Articolo di Erika del 08 Febbraio 2019 alle ore 17:18

Altri articoli di approfondimento

Temperature superficiali dei mari italiani elevate: fino a +28° lo Ionio meridionale!

I polmoni della Terra stanno bruciando, il disastro in Amazzonia si vede dallo spazio

Meteo weekend: caldo moderato, ma maggiore instabilità con rovesci temporaleschi in agguato!

La Terra potrebbe avere fino a 10 miliardi di pianeti simili

Verso il “picco” dell’ondata di caldo, ma da giovedì temporali in aumento!

Dopo giugno, anche luglio 2019 è il più caldo dall’inizio delle misurazioni

Un’onda gravitazionale ha attraversato la Terra. A generarla una catastrofe cosmica

Il leone non è più forte come una volta. E la colpa è dell’uomo.

Weekend infuocato con sole e temperature in aumento: settimana prossima e Ferragosto in bilico!

Vacanze plastic-free: 7 modi per ridurre la plastica in viaggio

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Domenica 25 Agosto
Le più Calde
Località T°C
Foggia 33°
Matera 33°
Grosseto 32°
Benevento 32°
Caserta 32°
Roma 32°
Catanzaro 31°
Cremona 31°
Ferrara 31°
Asti 31°
Le più Fredde
Località T°C
L'aquila 25°
Ancona 26°
Sondrio 26°
Cagliari 26°
Belluno 26°
Biella 26°
Potenza 26°
Campobasso 26°
Pescara 26°
Vibo Valentia 26°
Domani Lunedi 26 Agosto
Le più Calde
Località T°C
Foggia 34°
Grosseto 33°
Benevento 33°
Matera 33°
Ferrara 33°
Cremona 33°
Asti 32°
Bologna 32°
Caserta 32°
Modena 32°
Le più Fredde
Località T°C
L'aquila 26°
Vibo Valentia 26°
Ancona 26°
Cagliari 26°
Sondrio 27°
Savona 27°
Aosta 27°
Belluno 27°
Messina 27°
Biella 27°