Le acque del Mar Adriatico prossime ai 25°C, oltre 5 gradi superiori alla media

I dati di temperatura superficiale del mare rilevati da satellite confermano il trend osservato nelle ultime settimane, improntato ad un continuo riscaldamento delle acque. Secondo questi dati la temperatura ha ormai raggiunto i 25°C, un valore decisamente anomalo per l’inizio del mese di giugno. 

Come abbiamo già spiegato più volte i mari tendono a riscaldarsi molto più lentamente delle terre emerse, dando luogo ad una variazione diurna pressoché nulla. La variazione della temperatura segue, in prima approssimazione, un pronunciato ciclo stagionale. Tuttavia, in periodi di costante irraggiamento, una notevole quantità di calore può andare ad accumularsi nello strato superficiale a contatto con l’atmosfera. Una circostanza che si è verificata nelle ultime settimane nel mar Adriatico, e specialmente nella parte centrale dove le temperature rilevate sono aumentate fino a toccare i 25°C.

Temperatura media superficiale del mare in diversi bacini

Temperatura media superficiale del mare in diversi bacini

La grafica elaborata dal servizio meteorologico dell’aeronautica militare mostrata qui sopra evidenzia la differenza di temperatura presente tra il versante tirrenico e quello adriatico. 

Una differenza che, nonostante le temperature ancora relativamente “limitate”, risulta alquanto anomala per il periodo in atto, soprattutto considerando che ci troviamo appena all’inizio dell’estate meteorologica. In effetti, calcolando la differenza tra le temperature osservate e la media di riferimento del periodo, si ottiene uno scarto positivo, specialmente sul bacino Adriatico come mostrato dall’immagine sottostante.

Anomalia della temperatura superficiale dei mari relativa al 4 giugno

Anomalia della temperatura superficiale dei mari relativa al 4 giugno

Qui le anomalie superano i 4°C e localmente toccano i 5°C. Viceversa, sui restanti bacini, le anomalie sono più contenute, seppur comunque positive. In altre parole, le acque dei nostri mari, ed in particolare dell’Adriatico, risultano molto più calde del normale. Bisognerà aspettare un rinforzo dei venti o nuove piogge per eliminare questa anomalia in superficie.

Articolo di Guido Cioni del 04 Giugno 2018 alle ore 17:01

Altri articoli di approfondimento

Le alluvioni in Europa hanno causato oltre 150 vittime, ecco i dati ufficiali

Sabato arriva la neve al centro-sud anche a quote basse : gli ultimi dettagli!

Cronaca meteo inverno: neve fino in collina e ancora fiocca al centro [FOTO]

Nevicate fino in pianura nelle prossime ore e per venerdì? Sì, ecco dove!

Weekend invernale in arrivo: nuove perturbazioni, pioggia, ma soprattutto neve!

Inquinamento: Italia al primo posto in Europa per morti premature

Nuova neve in arrivo nei prossimi giorni, al nord probabile persino in pianura

Ondata di gelo negli Stati Uniti: la neve e il ghiaccio arrivano fino al Carolina! [VIDEO]

Aria fredda sulla nostra Penisola: nevicate fino a quote collinari!

Maltempo in Puglia. Segnali di un’inverno che si risveglia

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Domenica 16 Dicembre
Le più Calde
Località T°C
Bari 10°
Rimini 10°
Ancona 10°
Livorno 10°
Benevento 10°
Pescara 10°
Aosta
Genova
Frosinone
Terni
Le più Fredde
Località T°C
Cuneo
Belluno
Caserta 10°
Grosseto 10°
Roma 10°
Brindisi 11°
Catanzaro 11°
Latina 11°
Napoli 11°
Lecce 11°
Domani Lunedi 17 Dicembre
Le più Calde
Località T°C
Savona 10°
Chieti 10°
Bolzano 10°
Trento
La Spezia
Pordenone
Pistoia
Ascoli Piceno
Como
Udine
Le più Fredde
Località T°C
Cremona
Pavia
Piacenza
Novara
Lodi
Alessandria
Vercelli
Mantova
Parma
Lucca 10°