Dove si sviluppano i temporali più intensi del mondo?

Un nuovo dataset pubblicato da un’azienda leader del settore mostra chiaramente dove si sviluppano i temporali più intensi del mondo. Usando dati da oltre 4 anni di rilevazioni globali, che permettono di ricostruire la posizione di una scarica elettromagnetica (quello che comunemente chiamiamo fulmine), è stato possibile mappare la densità di tali fulminazioni.

Il risultato è mostrato nell’immagine sottostante che è stata pubblicata qualche giorno fa sul sito dell’azienda VAISALA. La mappa mostra la densità di scariche (fulminazioni per chilometro quadrato per anno) mediata sul periodo 2013-2017. Aree colorate di viola ricevono mediamente oltre 20 fulminazioni all’anno per chilometro quadrato, mentre aree colorate di arancione, giallo o azzurro sono caratterizzate da un’attività temporalesca più limitata. 

Densità annuale di fulminazioni mediata tra 2013 e 2017 - dati VAISALA

Densità annuale di fulminazioni mediata tra 2013 e 2017 – dati VAISALA

I dati sono rappresentati su una griglia con risoluzione di 20 chilometri, il che permette di identificare notevoli caratteristiche spaziali in diverse regioni del globo.

Prendendo, ad esempio, un ingrandimento sull’area europea è possibile verificare come massimi oltre 16 fulminazioni per chilometro quadrato siano distribuiti proprio nei pressi del nostro paese, ed in particolare sulle coste tirreniche, al nord Italia e sul Mar Ionio.

Densità annuale di fulminazioni mediata tra 2013 e 2017 (ingrandimento Europa) - dati VAISALA

Densità annuale di fulminazioni mediata tra 2013 e 2017 (ingrandimento Europa) – dati VAISALA

L’area comprendente il centro-nord America mostra invece una distribuzione completamente diversa. Massimi oltre 30 scariche caratterizzano le famose “Plains” americane, una delle aree con la più alta concentrazione di Tornado al mondo. È oltremodo interessante notare il contrasto tra le isole ed i mari circostanti, dove la densità di fulminazioni diminuisce notevolmente. Il massimo delle fulminazioni presente a largo della costa est egli stati uniti è probabilmente dovuto alla miriade di cicloni tropicali che ripiegano nella fase finale del loro ciclo di vita verso il nord Atlantico.

Densità annuale di fulminazioni mediata tra 2013 e 2017 (ingrandimento centro-nord America) - dati VAISALA

Densità annuale di fulminazioni mediata tra 2013 e 2017 (ingrandimento centro-nord America) – dati VAISALA

Infine è interessante analizzare la distribuzione delle fulminazioni sul continente africano. Qui il contrasto tra le aree desertiche presenti a nord e quelle vegetate presenti nella zona equatoriale fornisce energia per la formazione di temporali che si verificano praticamente ogni giorno, specialmente nel Sahel.

Densità annuale di fulminazioni mediata tra 2013 e 2017 (ingrandimento Africa) - dati VAISALA

Densità annuale di fulminazioni mediata tra 2013 e 2017 (ingrandimento Africa) – dati VAISALA

Articolo di Guido Cioni del 09 Maggio 2018 alle ore 16:23

Altri articoli di approfondimento

Aria fredda in arrivo da domenica sera : quali conseguenze apporterà?

Metà ottobre “estiva” nel nord Europa, oltre 25 gradi in Norvegia, caldo estremo al polo nord

Weekend in arrivo con tanto sole e caldo anomalo, poi pronti per una ventata d’autunno!

Analisi meteo medio-lungo termine : netto calo termico nell’ultima decade mensile?

Inizio settimana con instabilità a tratti: piogge e nuvole ok, ma le temperature sono alte!

Uragano Leslie pronto all’impatto: Portogallo e Spagna in allerta per le prossime ore!

Meteo Amarcord : l’ondata di freddo e neve di fine Ottobre 1997!

Torna la calma nel weekend: più sole, aria mite e stabilità, ma non durerà molto!

Situazione critica in Sardegna, localmente oltre 200 mm dalla mezzanotte

Giovedì forte maltempo al nord-ovest : nubifragi e accumuli pluviometrici localmente notevoli!

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Sabato 20 Ottobre
Le più Calde
Località T°C
Grosseto 27°
Caserta 26°
Terni 26°
Roma 26°
Napoli 25°
Pisa 25°
Lucca 25°
Frosinone 25°
Taranto 25°
Oristano 25°
Le più Fredde
Località T°C
L'aquila 19°
Campobasso 19°
Belluno 19°
Potenza 19°
Varese 20°
Cuneo 20°
Biella 20°
Ancona 20°
Enna 20°
Lecco 20°
Domani Domenica 21 Ottobre
Le più Calde
Località T°C
Grosseto 24°
Latina 24°
Oristano 24°
Sassari 24°
Napoli 24°
Roma 24°
Caserta 24°
Agrigento 24°
Foggia 23°
Salerno 23°
Le più Fredde
Località T°C
L'aquila 16°
Belluno 16°
Campobasso 16°
Potenza 17°
Fermo 18°
Varese 18°
Ancona 18°
Teramo 18°
Chieti 19°
Gorizia 19°