MARZO 2018 : mese invernale e con precipitazioni ben oltre la norma!

Sulla nostra Penisola le precipitazioni sono risultate il 74% più abbondanti della norma, su scala nazionale, nel mese di Marzo 2018. Temperature medie mensili più fredde della norma al centro-nord.

Marzo 2018, primo mese della primavera meteorologica, si è mostrato ancora con sembianze decisamente più invernali sotto il profilo termico, a causa di un Vortice Polare Troposferico molto debole per via dello “Stratwarming record” di metà febbraio. Andiamo a visionare, a tal proposito, la cartina NOAA indicante le anomalie termiche mensili registratesi sull’Europa :

Anomalie termiche medie mensili sull'Europa registrate nel Marzo 2018. Fonte : NOAA

Anomalie termiche medie mensili sull’Europa registrate nel Marzo 2018. Fonte : NOAA

Possiamo notare temperature medie mensili al di sotto della norma un po’ su tutto il comparto europeo ad esclusione dell’Europa sud-orientalecentro-sud Italia dove, nella prima metà mensile, spesso hanno dominato correnti più miti meridionali responsabili di anomalie termiche medie mensili leggermente al di sopra della norma per quanto concerne il sud Italia. Temperature medie mensili nella norma su buona parte della Francia. Sul resto dell’Europa, compreso buona parte del centro-nord Italia, abbiamo anomalie termiche medie mensili comprese tra i -1/-2°C al di sotto della norma, con picchi fino a -3/-5°C sull’estrema Europa nord-orientale.

Per quanto riguarda le precipitazioni ecco la cartina NOAA, sempre su scala europea, riguardante gli accumuli pluviometrici mensili :

Accumuli pluviometrici di Marzo 2018 sull'Europa. Finte : NOAA

Accumuli pluviometrici di Marzo 2018 sull’Europa. Finte : NOAA

Distinguiamo frequenti accumuli tra i 100-200 mm su Francia, Inghilterra, Ungheria, Bosnia, Croazia, Serbia, Romania, Bulgaria e Moldavia, valori che evidenziano accumuli più elevati della norma. Ancor più notevole, invece, l’anomalia sulla Penisola Iberica, dove è caduto fino a 4 volte la quantità normale di pioggia per il mese di marzo con accumuli complessivi oltre i 200 millimetri, con picchi anche di 400 mm in Portogallo. Accumuli pluviometrici decisamente più bassi si sono registrati solo su parte dell’Europa nord-orientale. Per quanto riguarda l’Italia abbiamo accumuli generalmente compresi tra 50 e 200 mm di pioggia mensile, accumuli che mettono in risalto come, per molte delle nostre regioni, sia caduto circa il doppio della pioggia rispetto al normale, segnatamente sul centro-nord Italia e parte della Sardegna.

Per quanto riguarda l’Italia andiamo ad approfondire il tutto, visionando un focus relativo all’ISAC-CNR, per quanto concerne sia le temperature medie mensili e sia gli accumuli precipitativi relativi sempre al mese di Marzo:

Distribuzione delle Anomalie Termiche sulla nostra Penisola relative al mese di Marzo 2018. Fonte : ISAC-CNR

Distribuzione delle Anomalie Termiche sulla nostra Penisola relative al mese di Marzo 2018 in termini di Deviazione dalla media termica 1971-2000. Fonte : ISAC-CNR

fffff

Distribuzione delle Precipitazioni Totali di Marzo 2018 in termini di Deviazione % rispetto alla media 1971-2000, relative alla nostra Penisola. Fonte : ISAC-CNR

Per quanto riguarda le temperature troviamo conferme con le cartine NOAA, ossia anche per ISAC-CNR, un mese più freddo della norma su buona parte del centro-nord con scarti di -1/-2°C, mentre sul centro-sud Italia abbiamo un mese più caldo della norma con scarti di +1/+2°C. Complessivamente, su scala nazionale, Marzo ha fatto registrare uno scarto termico positivo lievissimo rispetto alla media : +0.09°C.

La vera peculiarità di marzo sono state le abbondanti precipitazioni, in quanto l’Italia è risultata terra di continuo passaggio di perturbazioni con ben poche giornate di bel tempo anticiclonico. Complessivamente, sulla base dei dati ISAC-CNR, è piovuto addirittura il 74% in più della norma, con anomalie più marcate sul Centro-Nord dell’Italia, così come avevamo visto in precedenza, anche dalle cartine NOAA. Nello specifico notiamo precipitazioni ancor più abbondanti sulla Sardegna meridionale. Accumuli pluviometrici mensili inferiori alla norma si sono registrati localmente solo sulla Sardegna settentrionale, Sicilia occidentale, Puglia centrale e tra Marche meridionali ed Abruzzo.

 

Articolo di Alberto Fucci del 08 Aprile 2018 alle ore 20:04

Altri articoli di approfondimento

Weekend con ultimi residui del maltempo: poi ritornano sole e picchi termici di 30°!

Quando gli uragani raffreddano gli oceani: l’esempio di Florence ed Helene

Profondo vortice ciclonico in azione : maltempo al centro-sud, Sardegna a rischio di forti nubifragi!

Analisi meteo medio-lungo termine : crollo termico in vista?

Settimana italiana tra anticiclone e improvvisi temporali: il caldo è fuori periodo, e nel weekend?

Devastante Tifone “Mangkhut” ormai su Hong-Kong! 64 vittime nelle Filippine!

Florence arriva sulla east coast, centinaia di dispersi e migliaia di abitazioni senza corrente

Clima, Estate 2018 : bilanci termici e pluviometrici dell’Italia

Meteo weekend più convincente: sole e caldo torneranno protagonisti fino a quando?

Lieve cedimento anticiclonico sull’Italia : Giovedì e Venerdì con qualche pioggia e rovescio!

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Giovedi 20 Settembre
Le più Calde
Località T°C
Grosseto 30°
Pisa 30°
Lucca 30°
Treviso 30°
Bologna 30°
Padova 30°
Alessandria 30°
Ferrara 30°
Pordenone 29°
Firenze 29°
Le più Fredde
Località T°C
L'aquila 22°
Nuoro 22°
Campobasso 23°
Enna 23°
Potenza 23°
Chieti 23°
Isernia 24°
Teramo 24°
Ancona 24°
Messina 25°
Domani Venerdi 21 Settembre
Le più Calde
Località T°C
Alessandria 30°
Bologna 30°
Firenze 30°
Treviso 30°
Padova 30°
Rovigo 30°
Prato 30°
Ferrara 30°
Grosseto 30°
Modena 30°
Le più Fredde
Località T°C
Enna 22°
L'aquila 22°
Nuoro 23°
Potenza 24°
Campobasso 24°
Vibo Valentia 24°
Ragusa 24°
Ancona 24°
Messina 25°
Belluno 25°