Analisi Medio-Termine : fiammata primaverile al Sud, nuove piogge e rovesci al Centro-Nord!

Week-end fino a +10°C oltre la media del periodo al sud Italia che sperimenterà il primo tepore stagionale. Piogge e rovesci al centro-nord, specie sui versanti tirrenici, ma anche qui con temperature sempre oltre la media del periodo. Neve solo sulle Alpi oltre i 1700 mt mediamente.

Il week-end del 10 e 11 marzo 2018 sarà contraddistinto da giorni decisamente notevoli, termicamente parlando, sull’Italia centro-meridionale. Correnti meridionali supporteranno un richiamo di aria assai mite per il periodo con isoterme ad 850 hpa (1450 mt) di tutto rispetto per essere ancora nella prima metà di marzo e quindi ancora in inverno, astronomicamente parlando. Le attuali elaborazioni modellistiche mostrano isoterme, nel week-end, fino a +10/+15°C ad 850 hpa sul centro-sud, con temperature massime che sulle zone pianeggianti interne lontane dal mare tenderebbero, per la prima volta in questo 2018, a superare i +20/+22°C. Possibili punte di +25/+27°C sull’estremo sud, segnatamente in Sicilia.

Al centro-nord lo scenario sarà diverso, difatti la maggiore vicinanza di un profondo centro di bassa pressione atlantico che agirà tra Isole Britanniche e Portogallo tenderà a sospingere zonalmente instabilità con piogge e rovesci, localmente anche di forte intensità, nevicate sulle Alpi ma solo oltre i 1700 mt mediamente e isoterme un po’ più basse rispetto a quelle del sud Italia, ma non per questo saranno isoterme in linea con quelle del periodo. Scendendo nel dettaglio, infatti, per il nord mediamente, ad 850 hpa, si avranno temperature oltre le medie di circa +5°C, per il centro-sud anche fino a +10/+11°C di scarto rispetto alla norma. A tal proposito ecco le ENSAMBLE  relative ad ECMWF00z per il nord, centro e sud Italia indicanti il profilo termico previsto ad 850hpa :

ENSAMBLE ECMWF00z di Milano. Per il week-end previste isoterme ad 850 hpa fino a +5/+6°C oltre la media del periodo. Fonte : meteoguru

ENSAMBLE ECMWF00z di MILANO. Per il week-end previste isoterme ad 850 hpa fino a +5/+6°C, risultando oltre la media del periodo di circa +5°C. Fonte : meteoguru.com

ENSAMBLE ECMWF00z di ROMA. Per il week-end previste isoterme ad 850 hpa fino a +10/+11°C, oltre la media del periodo DI CIRCA +6/+7°C Fonte : meteoguru

ENSAMBLE ECMWF00z di ROMA. Per il week-end previste isoterme ad 850 hpa fino a +10/+11°C, risultando oltre la media del periodo di circa +6/+7°C. Fonte : meteoguru.com

ENSAMBLE ECMWF00z di PALERMO. Per il week-end previste isoterme ad 850 hpa fino a +14/+15°C, risultando oltre la media del periodo di circa +10/+11°C Fonte : meteoguru.com

ENSAMBLE ECMWF00z di PALERMO. Per il week-end previste isoterme ad 850 hpa fino a +14/+15°C, risultando oltre la media del periodo di circa +10/+11°C. Fonte : meteoguru.com

I motivi di tutto ciò saranno racchiusi in una configurazione barica contraddistinta dall’innalzamento di una flebile onda alto-pressoria che andrà a posizionarsi decisamente molto ad ovest, ovvero tra Groenlandia e Labrador, questo permetterà la discesa di aria relativamente fredda di origine polare-marittima in Atlantico che andrà a scavare un profondo vortice ciclonico tra Isole Britanniche e Portogallo. Tutto ciò andrà a provocare, ovviamente, la risalita di correnti molto miti meridionali ad est della struttura perturbata ossia sull’Italia ed Europa orientale. Ecco due immagini modellistiche molto esplicative in tal senso riferite all’ultimo run di GFS :

Configurazione barica prevista per sabato 10 marzo 2018. Fonte : GFS12z Meteociel

Configurazione barica prevista per domenica 11 marzo 2018. Fonte : GFS12z Meteociel

Isoterme ad 850 hpa previste per domenica sull'Italia. Fonte : -GFS12z Meteociel -

Isoterme ad 850 hpa previste per domenica sull’Italia. Fonte : GFS12z – Meteociel -

Andiamo a visionare, infine, l’indice AO che sarà ancora su valori negativi, indicanti un Vortice Polare Troposferico che, dopo la propagazione del recente Stratwarming record, sarà ancora molto debole, destrutturato e allungato verso le medie latitudini, con l’Atlantico che continuerà ad essere sede di profonde depressioni.

Evoluzione dell'indice AO (Arctic Oscillation). Fonte : NOAA

Evoluzione dell’indice AO (Arctic Oscillation). Fonte : NOAA

Articolo di Alberto Fucci del 06 Marzo 2018 alle ore 20:54

Altri articoli di approfondimento

Torna l’inverno da martedì: netto calo termico, forti venti, piogge e nevicate in montagna!

I ghiacci artici raggiungono la massima estensione di questo inverno: è la settima più bassa negli ultimi 40 anni!

Giornata dell’acqua: 5 motivi per bere quella del rubinetto

Ciclone tropicale Idai: situazione catastrofica in Mozambico

Quanto inquinano gli smartphone?

Fine settimana anticiclonico: tanto sole, temperature in lieve aumento, ma attenzione!

Freddo in arrivo? No, solo tanta incertezza…

Ascension Island diventa la più grande area marina protetta dell’Oceano Atlantico

Febbraio 2019 più caldo della norma sull’Italia, specie al centro-nord, con precipitazioni scarse!

Economia circolare: i vantaggi sono anche economici

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Lunedi 25 Marzo
Le più Calde
Località T°C
Foggia 22°
Ascoli Piceno 21°
Bologna 21°
Modena 21°
Ravenna 21°
Mantova 21°
Ferrara 21°
Lecce 21°
Piacenza 21°
Parma 21°
Le più Fredde
Località T°C
Aosta 12°
Messina 13°
Sondrio 14°
Vibo Valentia 14°
Livorno 14°
Potenza 14°
Ancona 15°
Salerno 15°
Trapani 15°
Bolzano 15°
Domani Martedi 26 Marzo
Le più Calde
Località T°C
Aosta 10°
Siena 10°
Nuoro 10°
Macerata
Fermo
Isernia
Sondrio
Ascoli Piceno
Arezzo
Perugia
Le più Fredde
Località T°C
Rieti 10°
Sassari 11°
Belluno 11°
Cuneo 11°
Viterbo 11°
Pescara 11°
Bolzano 11°
Rimini 12°
Firenze 12°
Prato 12°