Un lunedì ancora decisamente instabile con piogge e rovesci specie al centro-sud!

Piogge e  rovesci anche moderati-forti saranno il “leitmotiv” di questo primo lunedì di marzo specie al centro-sud dove avremo una maggiore estensione del maltempo.  Al nord tempo più variabile ma con qualche fenomeno sempre possibile.

Configurazione barica prevista per domani, lunedì 5 marzo 2018. Tempo instabile sull'Italia per una nuova perturbazione atlantica avente come perno un minimo pressorio sul basso Tirreno. Fonte : -GFS12z Wxcharts -

Configurazione barica prevista per domani, lunedì 5 marzo 2018. Tempo instabile sull’Italia per una nuova perturbazione atlantica avente come perno un minimo pressorio sul basso Tirreno. Fonte : -GFS12z Wxcharts -

Dopo le correnti fortemente antizonali e settentrionali supportanti la massa di aria gelida siberiana che ha interessato l’Italia fino a pochi giorni fa, la circolazione ormai, dalla giornata di giovedì scorso, è tornata ad essere governata da correnti prettamente zonali e molto più miti con il flusso perturbato atlantico che risulta nuovamente attivo e che sta dispensando diversi fronti instabili in entrata sulla nostra Penisola da ovest. Il tempo non muterà troppo neanche nei prossimi giorni. In particolare nella giornata di domani, lunedì 5 marzo 2018, l’ingresso di una nuova perturbazione atlantica con minimo pressorio che andrà ad ubicarsi sul basso Tirreno, andrà a dispensare rovesci anche moderati-forti sulle regioni centro-meridionali dove avremo una maggiore estensione ed intensità del maltempo,  rovesci che localmente potranno essere anche a sfondo temporalesco.

Sulle regioni settentrionali, nella prima parte del giorno, avremo ancora qualche precipitazione che risulterà nevosa a quote superiori ai 600-700 mt su basso Piemonte e Valle d’Aosta. Per la seconda parte del giorno e serata avremo qualche pioggia anche su Lombardia centrale, Emilia e al nord-est  con neve a quote superiori ai 600-700 mt.

Entro sera è invece previsto una temporanea attenuazione del maltempo al centro-sud, con tendenza a precipitazioni più deboli ed isolate, ma sarà una tregua solo di poche ore, difatti già dalla notte su martedì il tempo tenderà a peggiorare nuovamente per nuove precipitazioni in entrata dal Tirreno che inizieranno ad interessare soprattutto il Centro Italia. Le temperature al centro-sud risulteranno abbastanza miti, anche in quota, difatti la neve cadrà oltre i 1600-1700 mt mediamente sull’Appennino centrale, a quote ancora maggiori su quello meridionale.

Ecco qualche immagine relativa al modello ad alta risoluzione ICON, indicante la distribuzione delle precipitazioni previste per la giornata di domani lunedì 5 marzo e notte su martedì :

ffffffffffff

Precipitazioni previste per le ore 11.00 di lunedì 5 marzo 2018. Piogge e rovesci moderati-forti soprattutto su Campania, Calabria Tirrenica, Nord Puglia, Basilicata. Qualche precipitazione anche al nord segnatamente su Friuli e tra basso Piemonte e Valle d’Aosta, nevose oltre i 600-700 mt mediamente. Fonte : ICON -Wxcharts -

gggggg

Precipitazioni previste per le ore 20.00 di domai 5 marzo 2018. Temporanea attenuazione delle precipitazioni al centro-sud che tenderanno ad essere più isolate. Qualche pioggia ancora su basso Piemonte e Valle d’Aosta in estensione dalle ore pomeridiane anche su Lombardia centrale, Emilia  e nord-est con neve oltre i 600-700 mt. Fonte : ICON -Wxcharts -

ggggg

Precipitazioni previste per le ore 03.00 di martedì 6 marzo 2018. Si nota come nuove precipitazioni in ingresso dal Tirreno tenderanno ad interessare le regioni centrali segnatamente Toscana ed Umbria, ma anche Marche ed Emilia. Precipitazioni in nuovo aumento anche lungo le coste tirreniche di Lazio e Campania. Fonte : ICON -Wxcharts -

 

Articolo di Alberto Fucci del 04 Marzo 2018 alle ore 20:51

Altri articoli di approfondimento

Torna l’inverno da martedì: netto calo termico, forti venti, piogge e nevicate in montagna!

I ghiacci artici raggiungono la massima estensione di questo inverno: è la settima più bassa negli ultimi 40 anni!

Giornata dell’acqua: 5 motivi per bere quella del rubinetto

Ciclone tropicale Idai: situazione catastrofica in Mozambico

Quanto inquinano gli smartphone?

Fine settimana anticiclonico: tanto sole, temperature in lieve aumento, ma attenzione!

Freddo in arrivo? No, solo tanta incertezza…

Ascension Island diventa la più grande area marina protetta dell’Oceano Atlantico

Febbraio 2019 più caldo della norma sull’Italia, specie al centro-nord, con precipitazioni scarse!

Economia circolare: i vantaggi sono anche economici

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Lunedi 25 Marzo
Le più Calde
Località T°C
Foggia 22°
Ascoli Piceno 21°
Bologna 21°
Modena 21°
Ravenna 21°
Mantova 21°
Ferrara 21°
Lecce 21°
Piacenza 21°
Parma 21°
Le più Fredde
Località T°C
Aosta 12°
Messina 13°
Sondrio 14°
Vibo Valentia 14°
Livorno 14°
Potenza 14°
Ancona 15°
Salerno 15°
Trapani 15°
Bolzano 15°
Domani Martedi 26 Marzo
Le più Calde
Località T°C
Aosta 10°
Siena 10°
Nuoro 10°
Macerata
Fermo
Isernia
Sondrio
Ascoli Piceno
Arezzo
Perugia
Le più Fredde
Località T°C
Rieti 10°
Sassari 11°
Belluno 11°
Cuneo 11°
Viterbo 11°
Pescara 11°
Bolzano 11°
Rimini 12°
Firenze 12°
Prato 12°