Aggiornamento nevicate al nord-ovest: accumuli ed aree interessate

Dove nevicherà nelle prossime 48 ore? Ma soprattutto dove si registreranno gli accumuli più consistenti? Gli ultimi aggiornamenti dei modelli hanno cambiato leggermente la distribuzione dei fenomeni previsti. 

La mappa di previsione della pressione e della temperatura in quota per la mattinata di domani, 2 dicembre, vede il nucleo di aria fredda (evidenziato dalle colorazioni blu) aggirare le Alpi da ovest, per buttarsi nel Mediterraneo dal golfo del Leone. Si tratta di una previsione leggermente diversa rispetto a quelle elaborate nei giorni precedenti che sposta il centro della depressione più ad ovest. Questo causerà uno spostamento delle precipitazioni sui versanti tirrenici ed al nord-ovest, visto che la circolazione dei venti non sarà abbastanza ampia da mantenere un apporto di aria umida anche ad est.

Previsione dell'altezza di geopotenziale e della temperatura 500 hPa di quota

Previsione dell’altezza di geopotenziale e della temperatura 500 hPa di quota

Per questo motivo ci aspettiamo una concentrazione dei fenomeni nevosi principalmente al nord-ovest e sugli Appennini.

L’animazione che vi proponiamo di seguito mostra il cambiamento del manto nevoso previsto ogni ora per i prossimi 5 giorni: colorazioni verdi-blu indicano un aumento mentre colorazioni rosse indicano una diminuzione. Notate l’arrivo delle nevicate previsto per la serata di oggi ed il conseguente aumento del manto nevoso che al nord-ovest raggiunge localmente i 70 cm nel picco delle precipitazioni. È possibile anche riconoscere la successiva fusione della neve che causa una riduzione del manto nevoso.

Variazioni del manto nevoso nei prossimi 5 giorni a centro-nord

Per quanto riguarda la tempistica, quindi, il picco del peggioramento si concentrerà tra la serata di oggi e la mattina-pomeriggio di domani (sabato).  

Diamo ora un’occhiata agli accumuli nevosi complessivi previsti per le prossime 48 ore.

La figura sottostante permette di distinguere la neve (indicata in centimetri dalla scala di colori variegata) dalla pioggia (indicata in millimetri dalla scala di colori con tonalità di blu). Come già anticipato, gli accumuli più consistenti saranno concentrati sulle Alpi occidentali e sulle località che si trovano nei pressi dei rilievi: qui l’altezza del manto nevoso potrà raggiungere i 50-70 cm a seconda dell’altitudine. Mentre Cuneo sarà interessata da un’intensa nevicata città come Torino potrebbero oscillare tra il vedere qualche fiocco, seguito dalla pioggia, o accumulare fino a 10-15 cm di neve fresca: in questo caso distinguere il limite della quota neve è molto difficile al momento.

Accumuli di neve previsti tra sabato e domenica al nord-ovest

Accumuli di neve previsti tra sabato e domenica al nord-ovest

Per quanto riguarda invece gli Appennini le nevicate si verificano a quote collinari con accumuli fino a 20-30 cm. Discorso a parte va fatto per la fascia tra Piemonte e Lombardia, inclusa la città di Milano, che si troverà probabilmente al limite tra neve e pioggia. In questa area la presenza di precipitazioni nevose sarà strettamente legata all’intensità delle stesse: in caso si mantenessero deboli prevarrebbe la pioggia.

Attenzione alle vallate liguri: in configurazioni come questa la rotazione dei venti e l’arrivo della Tramontana può causare un trasporto dei fiocchi di neve fino a fondovalle. Tuttavia sulla costa non sono previste nevicate se non qualche fiocco portato, appunto, dal vento.

Articolo di Guido Cioni del 01 Dicembre 2017 alle ore 13:19

Altri articoli di approfondimento

Rinfrescata in arrivo nel weekend, ma non è la “fine dell’estate”

Alla ricerca del freddo d’estate

Agosto bollente nel mar Baltico, caldo come le acque del Mediterraneo

L’influenza delle eruzioni vulcaniche sul sistema climatico

Intensi temporali previsti nelle prossime ore al nord-ovest, tutti i dettagli

Mari sporchi e inquinati? Ecco dove!

Analisi meteo medio-lungo termine : break temporalesco a cavallo del Ferragosto, poi nuova fase stabile?

Weekend passerà con afa, sole e pochi temporali: Ferragosto pericolo maltempo in arrivo!

Meteo amarcord : Il caldo record in Italia dell’Agosto 2017!

Luglio 2018 più caldo della norma su gran parte dell’Europa!

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Martedi 21 Agosto
Le più Calde
Località T°C
Pisa 34°
Grosseto 34°
Alessandria 34°
Treviso 34°
Ferrara 34°
Lucca 34°
Caserta 34°
Firenze 34°
Foggia 34°
Bologna 33°
Le più Fredde
Località T°C
Potenza 26°
L'aquila 26°
Aosta 26°
Enna 26°
Messina 26°
Sondrio 26°
Ragusa 27°
Crotone 27°
Campobasso 27°
Belluno 27°
Domani Mercoledi 22 Agosto
Le più Calde
Località T°C
Grosseto 35°
Bologna 34°
Foggia 34°
Treviso 34°
Modena 34°
Ferrara 34°
Lucca 34°
Alessandria 34°
Padova 34°
Pisa 34°
Le più Fredde
Località T°C
Aosta 25°
Messina 26°
Enna 26°
Cagliari 26°
Ragusa 26°
L'aquila 27°
Sondrio 27°
Potenza 27°
Crotone 27°
Biella 28°