Alpi e neve: oltre 1 metro a nord, meno 25 cm al sud, i due lati del Phön

Le previsioni per i prossimi giorni indicano un aumento del manto nevoso oltre il metro per i versanti alpini settentrionali mentre su quello italiano le perdite potranno arrivare fino a 25-30 cm. A cosa è dovuta questa notevole differenza nel raggio di poche decine di chilometri?

Nell’immagine sottostante abbiamo raccolto due mappe di previsione per il pomeriggio di lunedì. Nel pannello superiore viene riportato il cambiamento del manto nevoso (in centimetri) totale nei 4 giorni della previsione mentre in quello inferiore è rappresentata la previsione del vento (frecce) e temperatura (colori) vicino alla superficie. Concentriamoci dapprima sul pannello superiore: colori blu rappresentano un aumento del manto nevoso, rossi viceversa. È immediato riconoscere una crescita del manto nevoso sui versanti settentrionali alpini, con massimi localmente oltre il metro, mentre su quelli italiani i valori sembrano essere diffusamente negativi.  

Previsione del cambio nel manto nevoso e dei venti/temperature vicino al suolo

Previsione del cambio nel manto nevoso e dei venti/temperature vicino al suolo

La causa di questa prematura fusione (parlare di “scioglimento” è fisicamente sbagliato)  della neve è da ricercarsi in una differenza termica sostanziale tra i due versanti, come mostrato dal pannello inferiore dell’immagine precedente. Seguendo la scala di colori notate come le temperature passino dai -5/0°C sui versanti settentrionali ai 5/10°C su quelli meridionali. 

Si tratta di un fenomeno che abbiamo spiegato più volte: il vento caldo e secco di Phön. Ritornando al campo dei venti riportato nell’immagine precedente si nota bene la direttrice da nord verso sud caratteristica di questi venti. Venti che andranno a formarsi proprio grazie alla circolazione su scala europea che vede la corrente a getto, il fiume di aria fredda che scorre in alta quota, disporsi in modo pressoché perpendicolare alla catena alpina, come mostrato nell’immagine sottostante.

Previsione dei venti in alta quota

Previsione dei venti in alta quota

È interessante infine notare come questo aumento di temperature sul versante italiano delle Alpi faccia in realtà parte di un calo termico che andrà concretizzandosi nei giorni successivi. Sarà, infatti, proprio l’arrivo della massa d’aria fredda a ridosso delle Alpi (evento mostrato nell’immagine sottostante) a scatenare i venti di phön. 

Previsione dell'altezza di geopotenziale a temperatura a circa 1500 metri di quota

Previsione dell’altezza di geopotenziale a temperatura a circa 1500 metri di quota

 

Articolo di Guido Cioni del 10 Novembre 2017 alle ore 13:15

Altri articoli di approfondimento

Gelo Siberiano sull’Italia da domani : facciamo il punto anche sulle nevicate!

Neve e Pioggia nel Weekend: in attesa del Gelo Russo!

Entra l’aria fredda, neve fin sul mare stamattina al nord [IMMAGINI]

Glossario meteorologico – Il Ponte di Voejkov

Freddo “polare” verso l’Europa…ma alle spese delle regioni polari!

Vortice e Maltempo sull’Italia: ancora Piogge e Neve in attesa del gelo!

Ondata di GELO e NEVE dalla Siberia : salgono le quotazioni anche dell’Italia!

Italia in balia del Freddo e del Maltempo: Piogge, Neve e Nuvole, il Weekend sarà gelo?

Ondata di gelo in Italia, facciamo chiarezza sulle probabilità

Previsioni meteo: cosa sono esattamente e come si fanno? Puntata #1: cos’è una previsione

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Sabato 24 Febbraio
Le più Calde
Località T°C
Bolzano 10°
Trento 10°
Ancona 10°
Teramo
Isernia
Perugia
Ravenna
Cosenza
Sondrio
Campobasso
Le più Fredde
Località T°C
Cuneo
Genova 10°
Lucca 10°
Frosinone 10°
Livorno 10°
Chieti 10°
Imperia 10°
Rimini 10°
Vibo Valentia 11°
Siena 11°
Domani Domenica 25 Febbraio
Le più Calde
Località T°C
Latina 10°
Vibo Valentia 10°
Sassari 10°
Benevento
Nuoro
Roma
Frosinone
Potenza
Avellino
Enna
Le più Fredde
Località T°C
Pordenone
Bolzano -0°
Sondrio -0°
Bergamo -0°
Trento -0°
Asti -0°
Como -1°
Lecco -1°
Torino -1°
Udine -2°