Houston, abbiamo un problema! In 7 giorni caduta cento volte la pioggia attesa con conseguenze disastrose

L’uragano Harvey continua a far parlare di se. Nonostante sia ormai stato declassato ad una “semplice” tempesta tropicale, le precipitazioni associate alla sua circolazione depressionaria non hanno dato tregua al Texas. Tali eventi hanno infatti insistito per giorni nella stessa area a causa della improvvisa decelerazione dell’uragano che è stato rallentato da due centri di alta pressione presenti sia ad est che ad ovest. Nelle prossime ore il sistema verrà spinto nuovamente verso il golfo del Messico, come mostrato dalla grafica sottostante. 

Traiettoria percorsa da Harvey e prevista per le prossime ore

Traiettoria percorsa da Harvey e prevista per le prossime ore

Il danno, tuttavia, è stato ormai fatto. La figura sottostante mostra le precipitazioni accumulate negli ultimi 7 giorni. Notate la scala verticale: il massimo arriva fino a 900 mm! Si tratta del quantitativo di piogge che in molte delle nostre località cade nel corso di un intero anno solare. Localmente i valori hanno persino superato i 1000 millimetri. 

Precipitazioni accumulate dal 22 al 29 di agosto

Precipitazioni accumulate dal 22 al 29 di agosto

Un veloce confronto con la climatologia caratteristica di questo periodo permette di capire quanto la situazione in atto sia anomala. Nella figura sottostante abbiamo riportato lo stesso dato ma in termini della media relativa al periodo sopra menzionato. In parole povere, il valore rappresenta la percentuale di precipitazione caduta rispetto a quella “normale” calcolata su un periodo di riferimento molto lungo. Percentuali prossime allo 0% indicano un andamento costante, 100% indicano un raddoppiamento e via dicendo.

Percentuale (rispetto alla climatologia) delle precipitazioni accumulate tra il 22 ed il 29 di agosto

Percentuale (rispetto alla climatologia) delle precipitazioni accumulate tra il 22 ed il 29 di agosto

Utilizzando la scala di colori è possibile notare come in alcune aree la differenza raggiunga il 5000%. Ad una prima analisi è difficile rendersi conto di cosa possa significare un valore del genere. Considerando che 100% rappresenta un raddoppiamento del valore, il 5000% corrisponde a circa 100 volte la quantità di pioggia attesa per quel periodo. Lo ripetiamo, 100 volte.

In quest ottica le testimonianze che ci giungono fino ad ora dagli stati uniti sembrano anche fin troppo ottimistiche. Le allerte diramate dall’istituto meteorologico statunitense sono state infatti fondamentali per far partire evacuazioni preventive che hanno salvato forse centinaia di vite. 

Evacuazioni in atto a Houston, Texas (28 agosto)

Evacuazioni in atto a Houston, Texas (28 agosto)

Questo, come tanti altri eventi, ci ricorda che la meteorologia è una scienza che può anche salvare vite. 

Articolo di Guido Cioni del 29 Agosto 2017 alle ore 17:20

Altri articoli di approfondimento

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Venerdi 23 Febbraio
Le più Calde
Località T°C
Isernia 10°
Perugia 10°
Arezzo 10°
Sassari 10°
Firenze 10°
La Spezia
Rieti
Genova
Frosinone
Imperia
Le più Fredde
Località T°C
Cuneo
Modena
Parma
Chieti 10°
Ascoli Piceno 10°
Lucca 10°
Campobasso 10°
Viterbo 10°
Macerata 11°
Rimini 11°
Domani Sabato 24 Febbraio
Le più Calde
Località T°C
Isernia 10°
Firenze 10°
Ravenna 10°
Terni 10°
Nuoro 10°
Macerata 10°
Genova 10°
Pisa
Ascoli Piceno
Campobasso
Le più Fredde
Località T°C
Cuneo
Fermo 10°
Trento 10°
Livorno 10°
Sondrio 10°
Chieti 10°
Avellino 10°
La Spezia 10°
Vibo Valentia 10°
Rimini 11°