Temperature giù a partire da giovedì, più tardi anche per il sud. Tutti i dettagli

Stiamo finalmente per salutare una delle ondate di caldo probabilmente più intense degli ultimi anni, seconda solo a quella del 2003. Nei prossimi giorni l’aria calda accumulata vicino al suolo verrà infatti spazzata via dall’arrivo di un nucleo di aria fredda in quota che metterà in moto una circolazione depressionaria anche al suolo. Tuttavia, si tratterà di un fenomeno transitorio visto che già da qualche giorno dopo le temperature tenderanno a salire nuovamente, portandosi stavolta su valori in linea con la media del periodo. 

La figura sottostante mostra proprio l’andamento delle temperature previsto di qui ad una settimana: colori blu-viola indicano una diminuzione assoluta della temperatura al suolo nei prossimi 7 giorni mentre colori giallo-rossi viceversa. Gran parte del Mediterraneo centrale e dell’Europa centrale sono caratterizzati da una tendenza negativa, ad indicare il raffreddamento in atto.

Tendenza temperature prevista ad 1 settimana di distanza

Tendenza temperature prevista ad 1 settimana di distanza

Ci teniamo però a sottolineare che, seppur a fronte di un calo così deciso, le temperature osservate al suolo non faranno altro che tornare in linea con la media del periodo. In altre parole, non è tanto il calo termico ad essere inusuale, ma piuttosto il caldo anomalo che l’ha preceduto. 

Questa caratteristica è ben visibile nelle serie temporali di temperatura indicate da vari scenari previsionali e che mostriamo di seguito per due città rappresentative del centro e del sud Italia. Nel pannello in alto viene mostrato l’andamento della temperatura a circa 1500 metri di quota (linee colorate) rispetto alla media climatica su lungo periodo (linea rossa) mentre nel pannello in basso sono contenute le temperature previste vicino alla superficie.

Per la città di Roma il calo della temperatura in quota sarà di oltre 10°C e porterà per qualche giorno valori inferiori alla media. Tuttavia al suolo l’effetto sarà solo parzialmente avvertito, proprio a causa della breve durata del peggioramento. Le massime diurne passeranno infatti dai 35°C attuali ai 25-27°C tra il 10 ed il 12 agosto, per risalire velocemente nei giorni successivi. Le temperature minime, invece, rimarranno basse.

Temperature previste in quota ed alla superficie per la città di Roma

Temperature previste in quota ed alla superficie per la città di Roma

Per quanto riguarda invece le regioni del sud il calo termico, pur essendo della stessa intensità, avverrà con circa un giorno di ritardo. Le temperature massime tenderanno qui a diminuire dagli oltre 35°C (ed in alcuni casi ancora valori prossimi ai 40°C) attuali fino a valori inferiori ai 30°C. Dopo qualche giorno la colonnina di mercurio tenderà nuovamente a salire, seppur mantenendosi su valori “normali” per il periodo.

Temperature previste in quota ed alla superficie per la città di Palermo

Temperature previste in quota ed alla superficie per la città di Palermo

Articolo di Guido Cioni del 08 Agosto 2017 alle ore 16:33

Altri articoli di approfondimento

Flash News

» Satelliti Meteo
» Mappe Meteo
» Radar Meteo
» Fulmini
» Terremoti

Scarica le App Meteo In Diretta

Le città più calde e più fredde in Italia

Oggi Sabato 16 Dicembre
Le più Calde
Località T°C
Genova 10°
Avellino 10°
Pistoia 10°
Trieste 10°
Ravenna 10°
Sassari 10°
Enna 10°
Prato 10°
Firenze
Treviso
Le più Fredde
Località T°C
Aosta
Ancona 10°
Lucca 10°
Frosinone 10°
Milano 10°
Ascoli Piceno 10°
Pisa 10°
Chieti 11°
La Spezia 11°
Livorno 11°
Domani Domenica 17 Dicembre
Le più Calde
Località T°C
Livorno 10°
Pisa 10°
Benevento 10°
Pescara 10°
Frosinone
Firenze
Pistoia
Prato
Lucca
Ancona
Le più Fredde
Località T°C
Aosta
La Spezia 10°
Ragusa 10°
Imperia 10°
Grosseto 10°
Bari 11°
Caserta 11°
Foggia 11°
Sassari 11°
Napoli 11°